Muore a 22 anni
schiacciato dal trattore
sotto gli occhi del fratello

Giovedì 22 Ottobre 2020

Tragedia in località Caselle. Un ragazzo di 22 anni, Nicol Esposito, originario di una frazione del Comune di Casal Velino, ha perso la vita travolto da un mezzo agricolo. Il giovane stava caricando il trattore su un carrello quando il mezzo si è ribaltato. Nicol è rimasto intrappolato, riportando gravissime ferite. A far scattare l’allarme il fratello che, impotente, ha assistito al tragico incidente. I due ragazzi stavano lavorando insieme. Appena il fratello si è reso conto della gravità della situazione ha fatto scattare l’allarme. Con un altro mezzo agricolo, aiutato da altre persone subito accorse, ha liberato il fratello ma purtroppo per Nicol non c’è stato nulla da fare. Quando i sanitari del 118, con una ambulanza rianimativa della Misericordia di Vallo, sono giunti sul posto, hanno potuto solo constatarne il decesso. Il corpo del ragazzo era rimasto schiacciato sotto il mezzo pesante. La tragedia è accaduta nel pomeriggio di ieri intorno alle 16,30. Sul posto i carabinieri di Sessa Cilento e della compgnia di Vallo, diretti dal capitano D’Ambrosio. Della vicenda è stato informato il magistrato di turno presso la procura della Repubblica di Vallo. Sul posto è giunto anche il medico legale. Nicol è morto per le gravi ferite riportate nel drammatico incidente. Da una prima ricostruzione, il 22enne stava lavorando con il fratello. Entrambi stavano caricando il trattore su un carrello, quando il mezzo agricolo si è ribaltato. Il fratello non ha potuto fare niente per evitare la tragedia. La famiglia Esposito, originaria di Carullo nel comune di Casal Velino, ha un’azienda di lavori agricoli e movimento terra in località Verduzio, lungo la strada Pedemontana. Ieri pomeriggio i due fratelli stavano caricando il trattore piccolo (cingolato) su un carrello attaccato ad un altro trattore non cingolato. Non è da escludere che uno dei cingoli sia uscito fuori asse e si è ribaltato. Una tragedia immane per la famiglia Esposito, che si occupa da anni di questi lavori. Nicol è deceduto sul colpo, tra le urla strazianti del fratello. Altre persone, corse in aiuto, hanno estratto il corpo da sotto al mezzo. Sotto choc le due comunità dove Nicol e la famiglia Esposito sono conosciuti da tutti. Un gran lavoratore, un ragazzo che amava la vita. Un mese fa aveva festeggiato il suo compleanno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA