Muore il marinaio travolto dall'auto,
nei guai la donna che lo ha investito

Martedì 2 Giugno 2020 di Paolo Panaro
Il cuore di Ernesto Cianciarulo, 37enne di Pontecagnano sottocapo della Marina Militare, ha smesso di battere ieri mattina all’ospedale di Salerno. Il militare, nella serata di venerdì scorso, è rimasto coinvolto in un rocambolesco incidente stradale a Pontecagnano mentre in sella alla sua moto, una Bmw Gs, si è scontrato con un’auto. Nelle ultime ore le condizioni di salute del marinaio, che prestava servizio a Roma, si sono aggravate, ed è deceduto. La famiglia di Cianciarulo ha assecondato il desiderio del congiunto e ieri ha autorizzato l’espianto degli organi.

Il marinaio venerdì sera stava rientrando a casa, a Pontecagnano, ma mentre percorreva con la moto via Mar Tirreno, una strada interpoderale che conduce in litoranea, è avvenuto l’impatto con un’auto, ed finito violentemente sull’asfalto. Il motociclista ha riportato trauma cranico e varie ferite. Le condizioni di salute del sottocapo della Marina Militare sono subito apparse gravi ai soccorritori, che lo hanno trasportato al Ruggi, dove è stato ricoverato in coma, nel reparto di terapia intensiva, dove ieri il 37enne è deceduto verso le 9,30. 

La donna, una 42enne di Pontecagnano, alla guida dell’auto che si è scontrata con il motociclista, è stata sottoposta al drug test e all’alcol test, risultati entrambi positivi. La sua posizione giudiziaria si è aggravata dopo il decesso del motociclista, ed ora è indagata per omicidio stradale.  Ultimo aggiornamento: 09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA