Il Museo di Buccino apre le porte alla danza con il percorso artistico «Tracce di memoria»

La danza diviene lo strumento attraverso il quale ritrovare le «tracce di memoria» che il museo custodisce.

Il percorso artistico «Tracce di memoria» arriva al museo di Buccino
Il percorso artistico «Tracce di memoria» arriva al museo di Buccino
Martedì 15 Novembre 2022, 20:09
2 Minuti di Lettura

Un matinée e un serale per il doppio appuntamento in danza in programma venerdì 18 e sabato 19 novembre 2022 al Museo Archeologico Nazionale «Marcello Gigante» di Volcei a Buccino con il percorso artistico «Tracce di memoria», curato dall’Associazione Campania Danza per la direzione artistica di Antonella Iannone e le coreografie di Simone Liguori, Antonella Iannone e Claudio Malangone. I danzatori Simone Centanni, Aurora Convertini, Francesca D’Arienzo, Olimpia Milione e Melania Nicastro, Alessandro Esposito, Maite Rogers Gastaka, Giulia Pisanti trasformeranno gli spazi dell'ex convento quattrocentesco degli Eremitani nel ritrovo dell’arte tersicorea per dar vita ad un diverso storytelling degli spazi museali.

Ampliare di nuovi significati i luoghi della storia e dell’identità di un intero territorio è il senso del progetto che ha la voce narrante dell’attore Roberto Lombardi e il particolare suono della chitarra di Marco De Simone. Il progetto «Tracce di memoria», finanziato dalla Fondazione Banco di Napoli con la collaborazione di Bimed e Borderlinedanza mette al centro i musei per trasformarli in ideali quaderni dell’arte e creare così contaminazioni d’idee, sensazioni, emozioni, capaci di adattare i luoghi allo sguardo degli spettatori. La danza diviene lo strumento attraverso il quale ritrovare le «tracce di memoria» che il museo custodisce per rafforzare la cultura identitaria di un territorio. I prossimi due appuntamenti sono in programma il 9 e 10 dicembre 2022 al Museo Archeologico dell’Agro-Nocerino, a Nocera Inferiore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA