Nocera, estorce i soldi all'ex compagna
per comprare droga: condannato

Domenica 16 Febbraio 2020 di Nicola Sorrentino
E' stato condannato a 3 anni e 6 mesi di carcere, con il pagamento di 1000 euro di multa e cinque anni di interdizione dai pubblici uffici, un 48enne nocerino, giudicato colpevole in primo grado per estorsione nei confronti della ex compagna. La vittima sarebbe stata costretta a consegnare denaro contante per permettere all'uomo di comprare sostanze stupefacenti. Con condotta continuata nel tempo. Nel maggio scorso, con indagini condotte dai carabinieri del reparto territoriale, l'uomo fu arrestato e sottoposto al regime dei domiciliari. Nel caso specifico, l'imputato aveva preteso i soldi dalla donna, dopo che quest'ultima era andata a ritirare la pensione, ottenendo poi circa 350 euro in contanti. Soldi che la donna aveva appena prelevato. Nel processo l'uomo rispondeva anche di maltrattamenti e lesioni, ma entrambe le accuse sono cadute al termine del dibattimento, "perchè il fatto non sussiste" e per il ritiro della denuncia della parte offesa. E che in questo caso rappresenta un atto necessario per configurare poi il reato in sede di dibattimento. Nelle accuse mosse inizialmente, almeno, all'imputato erano contestate percosse, tra calci e pugni, inflitte alla ex, che le avevano poi causato traumi al ginocchio e all'avambraccio. Una circostanza che maturò quando lo stesso si recò in casa della vittima, colpendola in pieno volto e costringendola a refertarsi in ospedale. Giorni fa, è arrivata la condanna in primo grado, con la sentenza del collegio del tribunale di Nocera Inferiore. © RIPRODUZIONE RISERVATA