Nocera, mollato dalla ex mette manifesti
offensivi davanti casa: a processo

Sabato 20 Febbraio 2021 di Nicola Sorrentino
Nocera, mollato dalla ex mette manifesti offensivi davanti casa: a processo

Una serie di scritte all'interno di alcuni manifesti per offenderla e coprirla di ridicolo. La vittima era la sua ex, offesa pbblicamente per aver rotto la relazione tra i due. E ora centro di un'inchiesta appena conclusa dalla Procura di Nocera Inferiore, nei confronti di un 47enne nocerino, che rischia il processo per stalking aggravato. I manifesti, affissi a più riprese con scritte, erano solo una parte del comportamento persecutorio messo in atto dall'indagato. Dal 3 agosto 2019 lo stesso avrebbe tentato in ogni modo di rendere la vita impossibile alla ex ragazza.

LEGGI ANCHE Salerno, contagiati 300 studenti. I presidi: «Ma evitiamo chiusure generalizzate»

La "colpa" della vittima era di aver chiuso la relazione sentimentale. Attraverso condotte moleste e minacce reiterate, il 47enne cominciò ad appostarsi sotto casa di lei, per poi pedinarla a piedi ed in macchina, lungo i percorsi compiuti abitualmente dalla donna. Non solo: all'ordine del giorno la parte offesa riceveva diverse telefonate anche da numeri differenti, messaggi Whatsapp e foto che la ritraevano insieme al suo ex. Il tutto per convincerla a tornare insieme e riprendere così la loro storia d'amore. Non appena la relazione si interruppe, la vittima - insieme ad un nuovo compagno - fu nuovamente minacciata e ricattata. La vicenda giudiziaria fu oggetto di un'indagine dei carabinieri, dopo la denuncia sporta dalla donna, che comprendeva messaggi ricevuti dall'ex, insieme ai manifesti messi nei pressi di casa sua, i cui contenuti furono giudiciati ingiuriosi e diffamatori. Per l'uomo ci sarà il vaglio del gip in udienza preliminare, prima del dibattimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA