Nocera, offre soldi ai carabinieri
e poi li aggredisce: denunciato

Martedì 13 Ottobre 2020 di Nicola Sorrentino

Finisce a giudizio un uomo di 39 anni, di Nocera Inferiore, che dovrà essere processato per aver violato un posto di blocco predisposto dai carabinieri, l'8 maggio 2019. L'uomo fu sorpreso alla guida di un'auto che era già stata sottoposta a sequestro giudiziario. Al momento dello stop imposto dalla pattuglia, l'imputato diede inizio ad una serie di comportamenti fuori legge, per riuscire a fuggire o ad allontanarsi da quel controllo. In prima battuta, tentò di offrire dei soldi ai militari per lasciarlo andare, poi aggredì entrambi.

LEGGI ANCHE Covid a Salerno, focolaio a Battipaglia: positivi cinque baby-calciatori della Spes

Quei comportamenti gli valsero la denuncia a piede libero e poi l'avvio di un procedimento penale nei suoi confronti, ora concluso dalla Procura di Nocera Inferiore, che ha ottenuto il rinvio a giudizio dinanzi al gup al termine dell'udienza preliminare. Il nocerno risponde, in primis, di violazione di un fermo amministrativo dell'auto di sua proprietà, sottoposta a sequestro, poi del rifiuto di essersi sottoposto al controllo per rilevamento del tasso alcolemico e per l'uso eventuale di stupefacenti. Infine, di tentata corruzione di pubblico ufficiale, per l'offerta di denaro con lo scopo di evitare il controllo e la multa. Ma anche di resistenza a pubblico ufficiale, avendo aggredito i carabinieri. Tutte le accuse saranno ora discusse in dibattimento, dinanzi al tribunale di Nocera Inferiore. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA