Non può essere curato in carcere
51enne di Pagani torna dal Riesame

Martedì 23 Novembre 2021 di Nicola Sorrentino
Non può essere curato in carcere 51enne di Pagani torna dal Riesame

Sarà una nuova udienza del Tribunale del Riesame a stabilire l'eventuale sostituzione della misura per A.N. , 51enne di Pagani, già noto alle forze dell'ordine, destinatario di un'ordinanza emessa il 10 marzo scorso dal Tribunale di Sorveglianza di Salerno. I giudici avevano rigettato la richiesta di misure alternative per via di problemi di salute all'intestino, certificate dopo diverse visite svolte. Per i magistrati le condizioni dell'uomo erano compatibili con il carcere, lasciando aperto spiraglio per eventuale trasferimento del detenuto in un altro carcere più idoneo per curarne le patologie.

Il 51enne aveva però fatto ricorso in Cassazione, con i giudici che hanno ritenuto fondata la sua istanza. Nello specifico infatti, il trasferimento verso altra struttura «lasciava prefigurare una situazione di inadeguata gestione della situazione clinica presso la casa circondariale di Salerno, contrastante con il giudizio di compatibilità espresso». Bisognava tener conto dunque delle condizioni complessive di salute e detenzione, «con un giudizio non soltanto di astratta idoneità dei presidi sanitari e terapeutici posti a disposizione del detenuto, ma anche di concreta adeguatezza delle possibilità di cura ed assistenza che nella situazione specifica è possibile assicurare al predetto». N. , di Pagani, con precedenti per rapine, ha dimostrato nella sua difesa di non avere possibilità di cure adeguate all'interno del carcere di Fuorni, dove una serie di contraddizioni in termini evidenziano l'impossibilità di svolgere assistenza completa nei suoi confronti per una seria patologia intestinale. La sua istanza andrà così riesaminata. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA