Non solo Quota 100,
via quasi mille prof a Salerno

di Gianluca Sollazzo

  • 14
Non solo quota 100 ma anche pensionamenti ordinari accelerano il turnover della scuola. Da settembre si svuotano almeno 900 cattedre tra Salerno e provincia. Prof e maestre non di ruolo incrociano le dita per l’apertura di spiragli occupazionali derivanti dal collocamento a riposo di tanti insegnanti con sopraggiunti limiti di età. Ai criteri ordinari di pensionamento si aggiungono quelli della quota 100 per chi ha 62 anni di età e 38 di contributi. Tra collocamenti a riposo per quota 100 e pensioni ordinarie, si apre per la scuola salernitana la stagione del rinnovamento. Sono oltre 550 le domande di pensionamento ordinarie pervenute a gennaio, a cui si aggiungono le 350 per la quota 100: occorre anche evidenziare che manca ancora una settimana per poter presentare le domande di pensionamento anticipata. In ogni caso il totale degli addii alla scuola ammonta proprio a 900 collocamenti a riposo tra professori e maestri. Il dato delle previsioni di pensionamento viene anche confermato dall’amministrazione scolastica che si appresta a definire il quadro delle richieste a decorrere dall’anno scolastico 2019-2020.
Sabato 23 Febbraio 2019, 06:00 - Ultimo aggiornamento: 23-02-2019 10:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP