Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Nonna Olga, il brindisi dei cent'anni cantando e ballando coi suoi cari

Giovedì 11 Agosto 2022 di Barbara Cangiano
Nonna Olga, il brindisi dei cent'anni cantando e ballando coi suoi cari

Ha cantato, ballato, brindato fino a tardi, circondata dall'affetto di tre figli, otto nipoti e di tantissimi amici che a lei sono legatissimi. Nonna Olga Desiderio martedì ha spento cento candeline presso gli spazi de Il settimo casale, una struttura situata a Sieti di proprietà di uno dei suoi familiari. Nata a Polla per caso, spiega il figlio Gianni, nei tempi in cui, sotto i bombardamenti si scappava dalle città per rifugiarsi nell'entroterra, Olga è invece cresciuta nel centro storico, tra largo Campo e Porta Rateprandi, anche se oggi vive in via Camillo Sorgente. Con le sorelle Elia e Lucia, Gianni Discepolo ha fatto in modo che la festa fosse curata nei minimi dettagli: «Mia madre era felicissima - racconta - Nonostante l'età e qualche acciacco tipico della vecchiaia è lucidissima ed ha apprezzato anche i regali ricevuti, tra cui un ritratto che l'ha toccata profondamente».

E poi sandali, orecchini e bijoux, perché la festeggiata tiene molto a curare la sua persona e ad essere elegante, in particolare in occasioni così speciali. Secondogenita di dodici figli, fin da piccola ha aiutato la mamma nella gestione non semplice di una casa e di un nucleo familiare così numeroso, «per poi continuare, anche una volta sposata, a curare la sua famiglia - continua Gianni - Una donna forte, determinata, che ha sempre lavorato con passione e generosità, senza mai sottrarsi alle richieste di chi le chiedeva un aiuto o un consiglio. Questo ha sempre fatto di lei un faro per tante persone di tutte le età». Il segreto della sua longevità? Probabilmente l'amore che da sempre la circonda: «Mamma è stata sempre un punto di riferimento, non solo per i familiari, ma per tutti quelli che l'hanno conosciuta. Anche nel centro storico il suo nome, come quello della famiglia di mio padre, rappresentano ancora una istituzione».
 

Ultimo aggiornamento: 09:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento