NorthCape 4000, la sfida di Luigi e Peppe
in bici da Salerno a fino alla fine del mondo

Venerdì 31 Gennaio 2020 di Ivana Infantino
nella foto i bikers salernitani

Quattromila chilometri senza supporto, 150 ciclisti, un continente, 11 nazioni e una meta leggendaria: Capo Nord. L’appuntamento con la NorthCape 4000, la sfida ciclistica con partenza da Arco sul lago di Garda ed arrivo nell’isola di di Magerøya, nel nord della Norvegia, l’ultimo lembo di terra del continente europeo prima del Polo Nord, è fissato per il 25 luglio prossimo. Fra i 150 atleti, provenienti da 35 nazioni, che si lanceranno nella spettacolare sfida a due ruote anche due ciclisti salernitani, Luigi Valiante e Peppe Romano iscritti alla NorthCape 4000 di quest’anno. Nessun supporto e solo poche regole: seguire una traccia spettacolare e raggiungere i quattro Gate di controllo inseriti lungo il percorso. Una grande avventura in bicicletta in totale autonomia, che parte dall’Italia fino a raggiungere Capo Nord, attraversando ben 11 nazioni per oltre 4.000 km da coprire in un tempo massimo di 22 giorni fino all’arrivo a Capo Nord.

Luigi, 57 anni e Peppe, 54 anni, sono atleti specializzati sull’ultradistanza e con un palmares di tutto rispetto nel mondo delle randonnnee e dell’ultacycling. Il duo Romano-Valiante si è già misurato con le lunghe distanze portando a termine diversi percorsi come la Parigi-Brest-Parigi, la Londra-Edimburgo-Londra, la Sicilia No-Stop, la 1001 Miglia, il Giro delle Repubbliche Marinare, la 999 Miglia, l’Alpi 4000, l’Adriatic Marathon per citarne alcuni.

«Un grande sogno sportivo raggiungere capo nord in bici» per Peppe Romano che lancia una raccolta fondi su Facebook a sostegno dell’ardua impresa. Un’avventura in bicicletta verso il grande Nord per atleti capaci di pedalare per 300 km al giorno, ciclisti del mondo randonnée o semplici amanti dell’avventura a due ruote.

Quest’anno l’itinerario raggiungerà Capo Nord attraversando l’Europa dell’Est. Lasciato il Lago di Garda, attraverso le Alpi Giulie, si raggiunge la Slovenia passando per la splendida località di montagna di Kranjska Gora, circondata dalle vette e dal verde lussureggiante del Triglavski Narodni Park. In Ungheria è previsto il Gate numero 1 sulle sponde del Lago di Balaton. Dal “mare d’Ungheria” si punta verso Budapest che sarà raggiunta da percorsi bike-friendly. Dopo aver lasciato l'Ungheria si attraversa la Slovacchia e si pedalerà verso il confine con la Polonia per arrivare al Gate 2 a Cracovia. Si prosegue poi ad est verso il confine con l’Ucraina, la Bielorussia, fino alle repubbliche Baltiche. Il tempo di collezionare il timbro al Gate 3 di Riga e via verso l’imbarco di Tallinn, per raggiungere Helsinki in Finlandia e la porta del circolo Polare Artico. Qui, nel Santa Claus Village di Rovaniemi dove ha sede il Gate 4, si aprirà la strada che porta a Capo Nord, con gli ultimi, indimenticabili, 700 chilometri fino alla fine del mondo.

Ultimo aggiornamento: 16:10 © RIPRODUZIONE RISERVATA