Notte tragica in carcere: detenuta
napoletana muore nel sonno

di Petronilla Carillo

Notte tragica alla Casa Circondariale di Salerno: un detenuta muore nel sonno. Verso le ore 2 nella sezione femminile della Casa Circondariale è stata rinvenuta cadavere nel proprio letto una detenuta sessantacinquenne di origine napoletana A.C. con posizione giuridica definitiva e fine pena nel 2019. Durante un giro di controllo il personale di servizio si è accorto del decesso della donna passata dal sonno alla morte tanto che le compagne di stanza altre due detenute non si sono accorte del trapasso.

A nulla sono valsi i tentativi di rianimazione del sanitario di turno che ha riscontrato l'arresto cardiocircolatorio. Nella nottata è intervenuto anche il medico legale su disposizione dell'A.G. competente avvisata dalla Direzione del Penitenziario.


«La morte in carcere è sempre un evento drammatico che lascia un profondo senso di disagio e inquietudine in tutti. E ogni volta si apre il dibattito sulla necessità e reale opportunità di tenere una persona in carcere forse come in questo caso.L' universo penitenziario gira attorno all'essere umano sia esso detenuto che operatore quale il poliziotto penitenziario percui la morte è una sconfitta per tutti» scrive Emilio Fattorello della Segreteria Nazionale SAPPe. 
Martedì 13 Febbraio 2018, 09:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP