Nuova ondata di furti in centro
nel mirino due negozi in via Papio

Mercoledì 9 Giugno 2021 di Carmen Incisivo
Nuova ondata di furti in centro nel mirino due negozi in via Papio

Carmen Incisivo 
Torna a terrorizzare gli esercenti del centro l’emergenza furti che, nella notte tra lunedì e martedì, come una roulette che in qualche caso rallenta ma non accenna a fermarsi, ha scelto due esercizi commerciali di via Papio, tra cui la popolare gelateria Giallo Limone. La tecnica sembra essere ben consolidata: vengono effettuati quattro fori e poi viene assaltata, a calci o con l’aiuto di arnesi, l’area centrale di questo ideale cerchio. Così le vetrate degli esercizi commerciali presi di mira, cedono sotto i colpi dei malviventi che in pochi minuti si intrufolano, prendono il cassetto della cassa e fuggono via con il bottino, ricco o povero che sia. In qualche caso, come è accaduto ieri mattina, il cassetto che contiene i contanti dopo essere stato depredato viene lasciato per strada. Serena di Giallo Limone l’ha trovato a pochi metri dalla sua gelateria: «ci avevano provato qualche mese fa e non ci erano riusciti – racconta – non so ovviamente se siano le stesse persone ma il dispiacere e la paura sono uguali. Sapere che qualcuno è entrato in casa tua ti fa sentire violata. E non è solo perché hanno portato via dei soldi o hanno fatto il danno della vetrata. Questo fenomeno continua a ripetersi, nonostante la presenza di telecamere, pubbliche e private, e delle forze dell’ordine. E menomale che siamo praticamente sul corso». Tutto o quasi, è stato immortalato dalle telecamere di sorveglianza del locale che hanno ripreso una sola persona, incappucciata e con uno zaino in spalla, che una volta rotto il vetro si fionda dentro e va direttamente nel posto dove è posizionato il registratore di cassa. Lo prende e guadagna velocemente l’uscita. Immagini che Serena ha anche postato sui social raccontando – come è solita fare nelle sue giornate, certamente più allegre di quella di ieri – la quotidianità di quello che è a tutti gli effetti un punto di ritrovo dei salernitani, amanti del gelato e non solo. A distanza di pochi minuti, oltre a Giallo Limone, i ladri si sono recati in un bar poco distante dove hanno praticamente fatto la stessa cosa. Non ci sono riusciti, invece, con un altro bar poco distante nel quale non sono entrati. Il bottino complessivo è di poche centinaia di euro: «nella nostra cassa – ricorda Serena – c’erano circa 200 euro. Un po’ di fondo cassa ed i soldi che servivano per pagare il latte che arriva presto tutte le mattine. Non è una questione di soldi e basta, è una questione di sicurezza. Siamo sei ragazze e anche se restiamo sempre positive, cerchiamo di farci forza, un po’ di paura ce l’abbiamo. Speriamo solo che li prendano presto». Ovviamente dopo l’accaduto è stata sporta denuncia presso la questura di Salerno. Alla polizia, appena possibile, Serena consegnerà anche le immagini dell’impianto di videosorveglianza di cui il locale è dotato, nella speranza che contengano dettagli utili all’individuazione dei ladri che non si esclude siano gli stessi che nelle scorse settimane hanno “fatto visita” a diversi altri esercizi commerciali della zona.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA