Occupano casa sfitta nel centro storico
di Salerno per drogarsi: blitz dei carabinieri

Giovedì 15 Aprile 2021 di Petronilla Carillo
Occupano casa sfitta nel centro storico di Salerno per drogarsi: blitz dei carabinieri

Consumo di droga tra i vicoletti del centro storico, in particolare in zona Duomo. A segnalare assembramenti e continui via vai di giovani, sono stati proprio i residenti disturbati dall’affollamento delle strade da parte di ragazzi non residenti e in piena zona rossa. E così sono scattati i controlli da parte dei carabinieri della stazione Salerno principale, agli ordini del maggiore Adriano Castellari, che si sono subito resi conto del giro di spaccio in tutta la zona. Ma non solo l’attività investigativa organizzata dai carabinieri ha portato anche ad un’ulteriore scoperta: in via Giovanni Guarna era avvenuta l’occupazione abusiva di un’abitazione, destinata con ogni probabilità al consumo di stupefacenti. I, andati subito sul posto, hanno accertato che, effettivamente, un’appartamento da poco liberato con sfratto esecutivo era stato occupato; i militari hanno fatto irruzione all’interno e trovato un giovane 23enne ebolitano già noto alle forze di polizia. Il ragazzo è stato trovato in possesso di hashish e cocaina per uso personale, oltre che di una pistola giocattolo. A seguito del sequestro dello stupefacente i carabinieri hanno provveduto a fargli lasciare subito l’abitazione occupata abusivamente. Ma i controlli sono proseguiti: nel corso di altri servizi condotti nella zona, sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori, altre tre persone in possesso di modiche quantità di hashish. 

I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni per capire se i venditori sono della zona e, soprattutto, qual è il giro dello spaccio all’interno del centro storico dopo i blitz che hanno portato tutti gli organizzatori dietro le sbarre.

Lo spaccio della droga in città sembra non aver subito interruzioni nonostante le limitazioni legate al Covid. Anzi, anche le modalità di vendita, sono cambiate e si sono velocizzate. Dagli ultimi blitz eseguiti dalle forze dell’ordine si è potuto notare che molti pusher ora consegnano a domicilio a bordo degli scooter e in punti lontani dal centro per evitare i controlli legati al contenimento da zona rossa. 

Un affare, quello legato alla droga, capace di dominare in maniera indiscussa tra le attività illecite del territorio. E questo anche a causa della richiesta da parte dei clienti che è sempre alta. Di recente sembrerebbe essere tornata alla ribalta anche l’eroina, utilizzata come valida alternativa alla cocaina da parte di chi non ha disponibilità economica. Pericoloso anche l’aumento dell’uso di crac, specie tra i pià giovani.

Ultimo aggiornamento: 20:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA