ENRICO LETTA

Omofobia, il sindaco di Roccadaspide
sotto accusa: «Le parole hanno un peso»

Venerdì 15 Ottobre 2021
Fabrizio Marrazzo

Le manifestazioni di dissenso verso il mondo Lgbtq+ anche da parte di alcuni politici, sia nazionali che locali, sono spesso all'ordine del giorno. Di fronte a parole controverse, rimane come sempre aperto il dibattito sui limiti da porre alla libertà di espressione qualora questa violasse la dignità della persona, soprattutto sui social.

In questo senso fanno discutere le parole del neo sindaco di Roccadaspide, Gabriele Iuliano, eletto con lista civica. Il rappresentante del Partito democratico ha infatti affermato in un commento di risposta ad un utente sotto un suo post Facebook di aver “usato l'olio di vaselina” per battere i suoi avversari, lasciando trasparire una malcelata dichiarazione omofoba.

 

La provocazione dell'utente e l'ancor più pesante risposta lasciata dal neo sindaco non sono sfuggiti all'attenzione di Fabrizio Marrazzo, portavoce nazionale Partito Gay per i diritti Lgbtq+. Questi ha infatti lanciato un appello ad Enrico Letta, segretario del Pd, affinché Iuliano venga immediatamente allontanato dalla direzione provinciale del partito, in quanto le sue parole contravverrebbero ai principi e ai valori di cui il partito stesso si fà portavoce. Commenta così Marrazzo in una nota stampa: «Le parole hanno un peso, anche fuori dalla tornata elettorale; ci auguriamo quindi che il suo linguaggio possa radicalmente cambiare a fronte delle responsabilità che adesso ricopre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA