«Ospedali senza sangue»: dalle Asl di Salerno un drammatico appello

di Nello Ferrigno

La mancanza di sangue negli ospedali dell’Asl Salerno è diventata drammatica. Tanto da spingere l’azienda ad emanare un appello urgente rivolto ai donatori ma anche a chi per la prima volta si può avvicinare a questo atto d’amore. Il problema si è acuito durante le recenti festività anche perché si è registrato un alto consumo di sangue ed una contemporanea riduzione della raccolta di sangue ed emocomponenti. La carenza, tra l’altro, è diffusa in tutta la Campania. L’invito è rivolto a tutti i donatori abituali e coloro che volessero diventare donatori di sangue di età comprese tra i 18 e 65 anni. Tutte le strutture trasfusionali dell’Asl sono pronte ad accogliere i donatori ed effettuare, se le condizioni di salute lo consentiranno, una donazione di sangue in favore dei pazienti, ricoverati e non. Le strutture trasfusionali si trovano negli ospedali di Nocera Inferiore, Battipaglia, Vallo della Lucania, Eboli, Polla, Roccadaspide e Sapri. I centri trasfusionali sono aperti tutti i giorni dalle 8 a mezzogiorno.  In ogni struttura trasfusionale dell’azienda sanitaria sono inoltre previste delle raccolte straordinarie domenicali.
Giovedì 11 Gennaio 2018, 11:27 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2018 11:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP