Il parroco chiede alla disabile
di uscire dalla chiesa: è polemica

Martedì 4 Settembre 2018 di Katiuscia Stio
Il parroco chiede alla disabile di uscire dalla chiesa: è polemica

Messa domenicale interrotta dal comportamento di una ragazza diversamente abile. Il parroco invita i familiari a condurre via la giovane. Scoppia la polemica: «Siamo stanchi di lui e dei suoi modi burberi». In una missiva al vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, alcuni fedeli su lamentano di don Aniello Palumbo, 85enne.

Il fatto risale al 26 agosto. Durante la santa messa officiata nella chiesa San Nicola di Bari una ragazza, a causa della propria disabilità, parlava a voce alta e ininterrottamente, la madre, provando a zittirla, non faceva altro che fomentare il suo comportamento. Il parroco chiede di ristabilire il silenzio, non ottenendo risultati domanda ai propri fedeli chi stesse disturbando e perché. Alcuni presenti spiegano che è una giovane disabile, incapace di trattenere il proprio comportamento. A questo punto don Aniello, secondo i firmatari della lettera, si rende protagonista di «una scena a dir poco raccapricciante per un ministro della Chiesa», scende dall’altare ed invita i familiari della giovane a condurla via, o sarà costretto a chiamare le forze dell’ordine. «Sì, è vero. Ho chiesto che si allontanassero. Le urla e le trivialità della ragazza non erano ammissibili durante la celebrazione della santa messa», replica don Aniello.

Ultimo aggiornamento: 08:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA