Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Parto in auto, Matteo nasce
tra le curve del Cilento

Martedì 10 Maggio 2022 di Antonio Vuolo
Parto in auto, Matteo nasce tra le curve del Cilento

Matteo voleva uscire dal pancione della mamma tanto da non darle il tempo d’arrivare in ospedale. Il piccolo, infatti, è nato in auto. Tutto è accaduto nella notte tra venerdì e sabato quando la donna ha cominciato ad avvertire i primi dolori, avvisando immediatamente l’ostetrica che l’ha raggiunta, suggerendole di andare subito in clinica dove, però, Matteo è arrivato già tra le braccia della mamma. Mentre il papà era alla guida, infatti, l’ostetrica ha aiutato la madre a partorire il bimbo. Giunti in clinica, mamma e bimbo sono stati sottoposti a tutti i controlli di rito e stanno entrambi benissimo. La storia è stata raccontata attraverso la pagina Facebook Nascere in Cilento. «In occasione della giornata internazionale delle ostetriche, il piccolo Matteo ha deciso di dare inizio al suo viaggio verso il mondo al di fuori dell’utero - si legge - Una notte rapida, un travaglio che non si sa quando è cominciato ma sappiamo essere durato molto poco. Un periodo espulsivo che è stato un’esplosione di emozioni, adrenalina e ossitocina. Matteo è nato in macchina, con me, che regalo più grande non potevo ricevere, con la sua potente mamma, sotto gli occhi increduli e emozionati del papà». 

Ultimo aggiornamento: 14:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA