Paura a scuola, giù l’intonaco
per le infiltrazioni: chiuso refettorio

Giovedì 10 Ottobre 2019 di Danilo Sorrentino
Resta il disagio, per fortuna solo quello. Perché il piccolo crollo che si è registrato nella notte fra martedì e mercoledì all’istituto «don Milani» di Pagani non ha avuto ripercussioni sulla vita scolastica. Ieri mattina la scoperta, effettuata da alcuni collaboratori scolastici, i quali nell’atrio principale del plesso che ospita la scuola materna ed elementare in via Califano hanno rinvenuto dei calcinacci staccatisi dal solaio. Un distacco minimo, meno di mezzo metro quadrato di intonaco che è venuto giù dai tavelloni che sovrastano l’atrio della scuola. Il personale scolastico ha avvisato il dirigente Maurizio Paolillo, il quale ha prontamente segnalato l’accaduto all’ufficio tecnico del Comune di Pagani e ai vigili del fuoco i quali hanno svolto i primi rilievi. La zona è stata messa in sicurezza e transennata, per permettere agli alunni di proseguire regolarmente le attività didattiche. I caschi rossi hanno anche effettuato sopralluoghi in altri punti dell’istituto ed in tutte le aule, spicconando le parti che presentavano rigonfiamenti probabilmente dovuti ad infiltrazioni d’acqua o all’umidità. Le maggiori criticità sono state registrate nel refettorio, per cui l’uso del locale (così come della zona interessata dal crollo nell’atrio) è stato inibito. Ieri è stato sospeso il servizio mensa, che però già oggi riprenderà regolarmente in locali opportunamente predisposti. Ultimo aggiornamento: 07:39 © RIPRODUZIONE RISERVATA