Vuole la pensione del marito morto,
devasta gli uffici del Comune

Mercoledì 19 Febbraio 2020 di Roberta Salzano
Voleva la pensione del marito, ex impiegato del Comune scomparso un mese fa. Così ha fatto irruzione nella stanza del segretario generale, Pasquale Marrazzo, e lo ha aggredito dopo aver messo la sua stanza a soqquadro, scaraventando a terra documenti e suppellettili. È accaduto ieri mattina ad Angri, al primo piano dell’ente di piazza Crocifisso, dopo che la donna accompagnata dalla figlia era salita al primo piano in compagnia del responsabile dell’ufficio personale ed era stata rassicurata sull’espletamento delle procedure, che richiedono due mesi per essere concluse. Ottenute le rassicurazioni sui tempi, la figlia si è allontanata, lasciando la madre con gli impiegati del Comune. Ma a distanza di qualche ora la situazione è precipitata ed è stato necessario l’intervento dei sanitari del 118 e delle forze dell’ordine. La sessantenne è stata denunciata dai carabinieri, che hanno raccolto le deposizioni del segretario, degli assessori presenti e del personale in servizio. Negli anni precedenti la donna ha più volte inscenato sit-in di protesta davanti al municipio, ma in nessuna occasione si è spinta così oltre. L’ultimo episodio risale a due settimane fa quando si è barricata in casa e in quell’episodio è stato richiesto l’intervento dei vigili del fuoco. Ultimo aggiornamento: 08:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA