Pomeriggio 5, Barbara D'Urso e il caso bigamia. La compagna dell'uomo: «Il tragitto verso casa è stato un incubo»

Dopo la scoperta, Alfredo ha denunciato la falsità dell’atto di matrimonio ma, essendo passati 8 anni dalle nozze, il reato è prescritto

Il caso bigamia da Barbara D'Urso
Il caso bigamia da Barbara D'Urso
Lunedì 5 Dicembre 2022, 19:23 - Ultimo agg. 6 Dicembre, 20:43
3 Minuti di Lettura

Decidono di sposarsi, si recano al Comune per ufficializzare il matrimonio ma lui, a sua insaputa, ha già una moglie da otto anni. È successo a Salerno, protagonisti della vicenda Alfredo e Gilda, che oggi ospiti a Pomeriggio 5 da Barbara D'Urso hanno avuto modo di raccontare i dettagli dell'assurda storia e sulla presunta moglie: una coetanea di Santo Domingo, che ora vive a Milano e pare si sia risposata con un altro uomo. 

Alfredo, 39 anni, si è recato insieme alla compagna Gilda al Comune per firmare i documenti per poter convolare a nozze, ma giunti sul luogo l'impiegata ha iniziato a fare delle domande scomode al futuro marito: «Ho notato che era insistente sulle domande, mi ha chiesto più volte se fossi già sposato io ovviamente ho negato pensando fosse una sciocchezza, ma poi si è rivelata la realtà dei fatti, che trovo assurda, ma che mi impedisce di sposarmi», ha raccontato ospite di Barbara D'Urso. 

Poi è intervenuta la compagna Gilda: «Io ho pensato inizialmete fosse uno scherzo, soprattutto perché mi fido ciecamente del mio compagno. Il tragitto verso casa è stato un incubo, l'ho tempestato di domande ma poi mi ha mostrato il passaporto e mi sono tranquillizzata»

Tuttavia, il 39enne ha confessato alla conduttrice di Canale 5 di esserci davvero stato in passato a Santo Domingo per una vacanza e che probabilmente lì ha perso i documenti.  

Video

Dopo la scoperta, Alfredo ha denunciato la falsità dell’atto di matrimonio ma, essendo passati otto anni dalle nozze, il reato è prescritto dunque non gli è rimasto che chiedere al tribunale civile l'annullamento di un matrimonio mai celebrato. Ma l'istanza è stata respinta, ed ora il 39enne pretende che vengano svolti gli accertamenti ed individuate le responsabilità. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA