La truffa nella stazione di servizio:
maxi sequestro da 881mila euro

di Alessandro Mazzaro

Sequestro preventivo di bene per un totale di 881 mila euro. È quanto eseguito dai militari della guardia di finanza di Salerno, su richiesta dalla Procura della Repubblica, a carico di una società con sede legale a Pontecagnano Faiano, operante nel settore della vendita al dettaglio di carburante attraverso una stazione di servizio installata sul territorio. 

Il rappresentante legale della società in questione, già denunciato dalla Procura per contrabbando di prodotti energetici, è stato anche deferito per i reati di omessa presentazione ed occultamento o distruzione di prodotti contabili. 

Le verifiche sui bilanci aziendali e sugli atti di gestione, infatti, hanno fatto emergere la mancata presentazione della dichiarazione dei redditi negli anni 2012, 2013 e 2015 e l'evasione dell'Iva per quel che concerne le annulità 2012 e 2015 per un totale di 50mila euro. 

L'attvità delle fiamme gialle si è conclusa con il sequestro delle quote societarie e di un immobile sito a Pontecagnano Faiano .
Giovedì 8 Marzo 2018, 15:07 - Ultimo aggiornamento: 08-03-2018 15:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP