Covid a Salerno: dipendente contagiato,
chiusi tre uffici postali nel Vallo di Diano

Martedì 1 Settembre 2020 di Pasquale Sorrentino

La positività al Covid di un dipendente, di origini salernitane, di Poste italiane ha portato a una serie di chiusura di uffici nel Vallo di Diano. Tre gli uffici postali chiusi nella giornata di ieri. Il dipendente, infatti, lavora nella sede di Monte San Giacomo, paese di qualche centinaia di anime nell’area occidentale del territorio, e ha avuto contatti con altri dipendenti ma non con clienti (e infatti non ne risultano in isolamento). L’uomo è stato sottoposto a tampone dopo che era stato riscontrato il contagio dei suoi genitori a Salerno, ed è risultato positivo nella giornata di ieri. Era già in isolamento ed è in buone condizioni di salute. A questo punto, una volta riscontrata la positività, è scattato da parte del Dipartimento di prevenzione dell’Asl la ricerca dei contatti da isolare ed eventualmente da sottoporre a tampone per circoscrivere il virus. Tra loro anche altri due dipendenti di Poste italiane che lavorano negli uffici di Montesano capoluogo e della frazione di Trinità a Sala Consilina e che hanno viaggiato - secondo quanto emerso - con il contagiato, anche se sempre con le precauzioni del caso. 
 


Per quanto concerne la decisione di non aprire gli uffici in queste ore, occorre ribadire che si tratta di chiusure decise dai vari enti interessati, Comuni, Asl e Poste stesse, per pura precauzione e per permettere la sanificazione dei locali in attesa della prossima riapertura che potrebbe avvenire già nelle prossime ore. Altro aspetto da sottolineare è che nessun cliente ha avuto contatti con il dipendente in questione né con gli altri due e comunque sono sempre presenti tutte le protezioni del caso; inoltre da quanto emerso le Poste italiane ha sempre provveduto a sanificare le varie aree in ogni occasione.

Ultimo aggiornamento: 09:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA