Preso a martellate da un minore, possibile movente passionale

L’aggressore è stato fermato dai carabinieri

Preso a martellate da un minore, possibile movente passionale
di Paola Florio
Martedì 6 Dicembre 2022, 06:05 - Ultimo agg. 07:47
3 Minuti di Lettura

Brutto episodio di violenza ieri pomeriggio in pieno centro, a Baronissi. Un 20enne è stato aggredito da un giovane non ancora maggiorenne, probabilmente con un martello. Futili i motivi alla base dell’aggressione, potrebbe esserci di mezzo una ragazza.

Fortunatamente le lesioni riportate dal ferito non sarebbero gravi. Ieri è stato trasportato prima al pronto soccorso di Mercato San Severino e successivamente è stato trasferito al Ruggi di Salerno sotto osservazione a causa del colpo riportato alla testa.

L’aggressore è stato fermato dai carabinieri. I fatti risalgono al primo pomeriggio, intorno alle 15. Resta ancora da chiarire l’eventuale presenza di una terza persona e se l’aggressione sia scattata nell’immediato oppure se sia stata preceduta da un alterco, particolari sui quali stanno indagando i carabinieri della locale stazione, coordinati dalla compagnia di Mercato San Severino, diretta dal maggiore Carlo Santarpia. La natura della lite sarebbe riconducibile a questioni sentimentali.

Video

Le voci che si rincorrono raccontano di una questione nata per una ragazza. Non si conoscono molti particolari di quanto accaduto. Sembra che il ventenne sia riuscito a divincolarsi e a scappare dopo aver subito l’aggressione. Soccorso dai volontari dell’associazione Il Punto, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Mercato San Severino dove i sanitari hanno provveduto a fare gli accertamenti del caso. Poi il trasferimento al nosocomio San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona di Salerno per essere tenuto sotto osservazione in via precauzionale. Le sue condizioni, comunque, non sarebbero preoccupanti. «Vicinanza e affetto al nostro giovane concittadino, ferito da un coetaneo a martellate in testa per fortuna senza gravi conseguenze. Non c’è più alcun limite», ha commentato il sindaco Gianfranco Valiante. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA