La prevenzione si impara in classe,
si chiude il tour tra gli studenti

Lunedì 6 Maggio 2019
La prevenzione si impara in classe, si chiude il tour tra gli studenti

Grande successo per l’ultima tappa della I edizione di “Salute e Prevenzione a scuola”, che si è tenuta all’Istituto Santa Caterina Da Siena Amendola di Salerno. L’iniziativa, nata con l’obiettivo di informare e sensibilizzare gli alunni delle scuole superiori della città sulle tematiche di maggior interesse legate alla salute e al benessere, ha toccato da gennaio a maggio 5 scuole (Istituto Trani, Liceo Da Procida, Liceo Alfano I, Istituto Genovesi Da Vinci e Istituto Santa Caterina Da Siena Amendola) e coinvolto oltre 2 mila studenti.  

L’incontro del Santa Caterina Da Siena Amendola si è aperto con i saluti introduttivi della professoressa Rosanna Sabini, dell’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Salerno, Eva Avossa, del Presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Ferrara, del titolare dei Centri Verrengia, Domenico Verrengia, e del CEO del Gruppo Stratego, nonché esperto di marketing sanitario, Antonio Vitolo. A seguire, gli interventi di specialisti ed esperti: Michele Gismondi, Presidente dei Medici Sportivi della Provincia di Salerno, Antonio Cretella, biologo nutrizionista, Gaetano Vuolo, osteopata.

Il “dream team” di “Salute e Prevenzione a scuola” ha fornito numerosi consigli e suggerimenti ai tanti studenti presenti in aula per combattere la sedentarietà e per un’alimentazione corretta ed equilibrata. "L'organismo umano è programmato per raggiungere anche i 120 anni. Bisogna prendersi cura del nostro corpo, cominciando dal combattere la sedentarietà - ha dichiarato il dottor Gismondi - Nella nostra regione l’obesità è un grave problema. Un consiglio per mantenersi in forma e in salute? Zero sigarette, cinque pasti e trenta minuti di attività fisica al giorno".

“Siamo felici dei grandi riscontri ottenuti dalla prima edizione di “Salute e Prevenzione a scuola”, che ripagano gli sforzi profusi dalla nostra organizzazione. Con questa iniziativa, la nostra struttura ha confermato l’impegno al servizio della salute dei cittadini e l’investimento in prevenzione, a partire dagli studenti delle scuole” ha spiegato il professore Domenico Verrengia.

Nel corso dell'appuntamento, si è tenuta anche la consegna del premio speciale “Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro”, nell’ambito del progetto "Salute e Prevenzione a Scuola" dei Centri Verrengia, all'Istituto Santa Caterina Da Siena Amendola. A consegnare la targa alla professoressa Sabini, referente della scuola, il professor Domenico Verrengia insieme al CEO di Gruppo Stratego Antonio Vitolo e al direttore commerciale dei Centri Verrengia, Carmine Giordano.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA