Ecco Alessandro, dopo 10 anni
il primo nato in Costiera Amalfitana

di Mario Amodio

3
  • 759
Un lungo applauso e lacrime di gioia. Così è stato accolto ieri mattina il primo abbraccio della neo mamma al suo piccolo, nato poco dopo le 12 e 30, nell’ambulatorio di ginecologia del presidio Asl di Castiglione a Ravello. Non accadeva da dieci anni che un bambino venisse alla luce in Costiera Amalfitana. Così, l’evento eccezionale di ieri mattina, presso il presidio di Ravello dove la giovane mamma di Maiori ha dato alla luce il suo secondogenito. Un evento che è stato festeggiato con gioia da tutto il personale in subbuglio dopo che la straordinaria notizia è rimbalzata negli uffici. Alessandro, questo il nome del piccolo, sta bene così come la sua mamma, Beniamina Landi, che è stata aiutata a partorire dai medici e qualche ora più tardi trasportata con il suo bimbo presso l’ospedale Ruggi di Salerno. La quarantenne si era recata al consultorio dell’unità materno-infantile di Castiglione di Ravello per un controllo di routine dopo aver avvertito forti dolori. Sottoposta alla visita nella struttura, dove una sua cugina lavora come ostetrica, è subito emerso che i tempi erano ormai maturi. Così è stato attrezzato l’ambulatorio per consentire il parto della giovane mamma a cui hanno partecipato anche l’anestesista e gli infermieri del pronto soccorso del presidio Costa d’Amalfi. 

Un evento che si è trasformato in una festa non solo per i medici ma soprattutto per la donna e per suo marito Antonio Marcone che mai avrebbero immaginato un così repentino epilogo della gravidanza. Peraltro nella loro terra. A salutare la nascita del piccolo Alessandro, c’erano i nonni materni Rosa Ferrara e Gino Landi, storico fotografo e documentarista di Maiori, che hanno atteso nella sala d’aspetto dell’ambulatorio l’uscita di Beniamina alla quale una delle ostetriche ha consegnato il bimbo avvolto in un telo termico. Un abbraccio salutato da un lungo e caloroso applauso. «È un’emozione bellissima», ha detto il papà del neonato che al momento del parto pesava 2 chili e 770 grammi. Erano dieci anni che in Costiera non nascevano bambini. L’ultima fu una bimba di Ravello venuta alla luce qualche anno dopo la nascita della figlia di Woody Harrelson il divo di Hollywood e della moglie Laura Louie, nel 2006. 
Martedì 19 Marzo 2019, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 19-03-2019 07:06
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2019-03-20 08:24:42
Partorire a quarant'anni non è come a venti, e questa signora deve anche aver sofferto tanto, ponendo la sua stessa vita a rischio, come succede talvolta per alcune gravidanze. Ammiriamo il coraggio di questa donna, che ha generato un figlio, anzichè abortirlo come purtroppo per motivi futili certe donne fanno.
2019-03-19 07:10:59
ditemi che la signora che ha in braccio il bimbo è la nonna !!!(a meno che la foto non sia di pessima qualità)
2019-03-19 21:59:40
Congratulazioni per la finezza e l'intelligenza del commento.

QUICKMAP