Profughi ucraina, da Salerno arriva
la piattaforma per il monitoraggio

Mercoledì 23 Marzo 2022
Profughi ucraina, da Salerno arriva la piattaforma per il monitoraggio

La prefettura di Salerno lancia la piattaforma «Inclusa - Inclusione ucraini Salerno» per il monitoraggio delle presenze dei cittadini ucraini nel territorio provinciale, dove sono giunti, al momento, circa 2mila profughi in fuga dalla guerra. «In questa delicata fase di arrivi spontanei e non programmati, prevalentemente di donne e minori che stanno giungendo per piccoli gruppi e con mezzi propri, abbiamo realizzato un portale dedicato alla raccolta dei dati contenuti nelle dichiarazioni di presenza che i cittadini ucraini sono obbligati, per legge, ad effettuare presso gli uffici di polizia e i comuni», dichiara il prefetto di Salerno Francesco Russo.

Nei giorni scorsi la prefettura di Salerno ha ideato, d'intesa con la Questura e con l'Anci, un sistema per la presentazione delle dichiarazioni di presenza e di ospitalità (cui sono tenuti, rispettivamente, i cittadini ucraini e coloro che li ospitano) che consente di effettuare entrambe le dichiarazioni presso lo stesso ufficio ovvero la Questura-Ufficio immigrazione, i commissariati di Battipaglia, Cava dè Tirreni, Nocera Inferiore e Sarno, e i Comandi delle Polizie municipali nei comuni nei quali i sindaci sono autorità locali di pubblica sicurezza.

Video

«In questo modo - spiega il prefetto - si semplificano gli adempimenti e si evitano ai cittadini inutili spostamenti che, in una provincia estesa come la nostra, aggraverebbero ulteriormente la condizione di chi è già fortemente provato per essere stato costretto a lasciare la propria casa e la propria terra». Il secondo step è stato quello di creare la piattaforma «Inclusa» dove confluiranno tutte le informazioni in possesso degli uffici preposti alla ricezione delle «dichiarazioni di presenza».

L'obiettivo è quello di ottenere una «fotografia» in tempo reale della situazione e di disporre di un quadro sempre aggiornato della presenza dei profughi ucraini sul territorio della provincia, anche in attuazione delle indicazioni ministeriali che richiamano l'attenzione sul ruolo chiave delle Prefetture nella gestione dell'accoglienza e nel monitoraggio del fenomeno. Inoltre, sul sito istituzionale della Prefettura di Salerno è stata istituita la sezione informativa denominata «Emergenza Ucraina», tradotta anche in lingua ucraina, nell'ottica di indirizzare sia gli addetti ai lavori sia i cittadini, ucraini, ma anche chiunque intenda offrire il proprio contributo, dove vengono costantemente pubblicate ed aggiornate tutte le notizie utili.

© RIPRODUZIONE RISERVATA