Prostituta picchiata e sfruttata:
due anni e mezzo al «protettore»

di Viviana De Vita

Aveva reso la vita impossibile ad una giovane prostituta spagnola che aveva sotto la sua “protezione”. Due anni e mezzo di reclusione per A.D., salernitano, accusato di sfruttamento della prostituzione, minacce e lesioni. La sentenza è stata pronunciata dai giudici della prima sezione penale di Salerno nella giornata di ieri. La vicenda risale al 2015 e il 2016: un calvario per la giovane spagnola che corrispondeva al suo sfruttatore un canone settimanale di circa 200 euro al mese per l’appartamento che l’uomo le aveva messo a disposizione nel rione Fratte, per la sua attività, e che la donna divideva con altre due prostitute. Due, in particolare, gli episodi segnalati: il primo di dicembre 2015 e il secondo di marzo 2016 quando la vittima chiamò anche il 112 dopo aver subito le percosse dell’uomo. Trasportata al pronto soccorso, scattò la denuncia e l’inchiesta. 
Martedì 12 Giugno 2018, 06:15 - Ultimo aggiornamento: 12-06-2018 07:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP