Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Quarant'anni fa la morte di Gerardo Ritorto:
il Vallo di Diano ricorda il suo assessore

Domenica 15 Maggio 2022 di Pasquale Sorrentino
Quarant'anni fa la morte di Gerardo Ritorto: il Vallo di Diano ricorda il suo assessore

Il 15 maggio 1982, 40 anni fa, decedeva a seguito di una tragico incidente sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria, tra Battipaglia e Pontecagnano, l’assessore regionale all’Industria e all’Artigianato Gerardo Ritorto. Per ricordarne la figura e l’impegno, l’Amministrazione Comunale di Polla, paese dove era nato e risiedeva Ritorto, ha organizzato una manifestazione che si terrà il 21 maggio prossimo (ore 18) nell’Auditorium della scuola media.

Gerardo Ritorto era nato a Polla il 12 dicembre del 1937. Dopo avere conseguito a Napoli il diploma di perito industriale era tornato nel Vallo di Diano per insegnare presso l’Istituto Tecnico Industriale di Sala Consilina. Nel 1964 aveva iniziato la carriera politica dando vita ad una lista civica che gli aveva consentito di entrare in consiglio comunale a soli 26 anni. Da allora una continua ascesa: segretario Amministrativo del neonato Partito Socialista Unificato (PSU) nel 1968-69; componente del Consiglio Nazionale dei Giovani Industriali, aveva collaborato al progetto sulla partecipazione dei lavoratori alla gestione dell’azienda.

Video

 Nel campo dello sport aveva partecipato a diverse attività e iniziative sportive (per diversi anni presidente della Pollese e poi del Vallo di Diano. Vice Commissario della Salernitana Calcio). Nel campo dell’editoria la sua presenza era stata particolarmente incisiva: fondatore del periodico “Il Vallo”, diventato in seguito “Corriere del Salernitano”. E ancora è stato Segretario Nazionale dell’Associazione Nazionale Genitori e Scuola. Fondatore del Centro Studi “Rocco Scotellaro” per lo sviluppo delle zone interne, aveva promosso un progetto consortile tra l’Università di Salerno e gli Enti Locali per un diverso rapporto Università e Territorio. Nel 1980 viene eletto Consigliere Regionale del PSI con 22.000 preferenze. Nominato capogruppo socialista alla Regione aveva dato al ruolo un impulso prima impensabile. Nel 1981 è stato presidente del Centro Sportivo Meridionale del Vallo di Diano. Nel novembre dello stesso anno venne nominato assessore all’Industria e Artigianato nella giunta guidata dal democristiano Emio De Feo. In pochi mesi, era riuscito ad organizzare a Napoli nel Maschio Angioino la Conferenza sulle Partecipazioni Statali con la presenza del Ministro Gianni De Michelis, una manifestazione attesa in Campania da oltre dieci anni e mai realizzata in precedenza.

Ultimo aggiornamento: 16:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA