Racket della sosta a Salerno,
il nuovo assalto dei parcheggiatori

Lunedì 29 Novembre 2021 di Gianluca Sollazzo
Racket della sosta a Salerno, il nuovo assalto dei parcheggiatori

Hanno ripreso piede. E la lotta è diventata quasi quotidiana. I parcheggiatori abusivi spuntano di nuovo come funghi sul territorio comunale. Nemmeno il daspo urbano riesce più a fermarli. In poco più di due mesi sono già 40 le contravvenzioni effettuate dalla Polizia municipale, una ventina i Daspo urbani richiesti alla Questura a carico di individui anche pregiudicati che molestano passanti imponendo il racket della sosta. Dopo mesi di calma apparente il fenomeno è tornato prepotentemente a marcare cartellino facendo registrare anche episodi di violenza urbana.

È accaduto sabato a piazza Vittorio Veneto, dove un parcheggiatore extracomunitario, pregiudicato, ha cominciato a molestare gli automobilisti dinanzi alla stazione del capoluogo. Di qui l’intervento degli agenti motociclisti della Polizia municipale, agli ordini del comandante Rosario Battipaglia, che hanno provveduto a condurre l’uomo presso l’ufficio periferico del comando di piazza Vittorio Veneto: qui il parcheggiatore è andato in escandescenze, ha preso a calci le porte del presidio della polizia municipale, mettendo a soqquadro la sede di piazza Vittorio Veneto. Durante le operazioni di identificazione l’uomo ha minacciato gli agenti ed è stato necessario l’intervento di altre pattuglie per fermarlo. Nel dimenarsi, il parcheggiatore ha ferito al volto e alle gambe due vigili urbani. Successivamente, con l’ausilio di un’altra pattuglia intervenuta sul posto, il parcheggiatore è stato condotto al Comando Centrale di via dei Carrari, dove - visto il suo reiterato stato di agitazione e la resistenza agli agenti - è stato richiesto l’intervento del 118. Al termine degli accertamenti sanitari, lo stesso è stato identificato presso gli uffici della locale Questura. L’uomo è stato denunciato per resistenza e violenza con lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato. I due agenti della municipale intervenuti per bloccare l’individuo, hanno riportato lesioni fisiche, giudicate guaribili con prognosi di 7 giorni. «Solidarietà ai miei agenti intervenuti prontamente a tutela della incolumità pubblica – dichiara il comandante della polizia municipale, Battipaglia – il parcheggiatore si trovava negli stalli del taxi e chiedeva con insistenza somme di denaro ai passanti e agli automobilisti. Poi ha preso di mira i nostri agenti con una reazione di rabbia mentre si dimenava. Chiederemo anche il daspo per lui oltre a denunciarlo alla Procura». 

Video

Un campanello d’allarme. I parcheggiatori sono tornati a marcare cartellino. A piazza Vittorio Veneto, nei pressi del molo Manfredi, al Polo nautico, e persino dinanzi al Comune. Movida tornata di nuovo ostaggio dei parcheggiatori abusivi. Sono tornati più fastidiosi e pressanti di prima dopo mesi di stop forzato legato alla condizione epidemiologica. E scatta il giro di vite della Polizia municipale che ha ricominciato ad elevare multe e denunce. Sono più di 40 i parcheggiatori identificati negli ultimi due mesi. «È ripresa la nostra offensiva – dice il comandante Battipaglia – registriamo purtroppo una recrudescenza del fenomeno dopo mesi in cui le presenze si erano ridimensionate». Parcheggiatori di nuovo fastidiosi e pressanti. È accaduto nei giorni scorsi dinanzi a Palazzo di Città dove un parcheggiatore presidiava costantemente la zona antistante al Comune e a piazza Amendola imponendo l’obolo per la sosta infastidendo i passanti. Per tutti gli abusivi gli agenti della Municipale hanno richiesto anche l’emissione del Daspo da parte della Questura. Ed è ritornato anche l’appostamento nei pressi dell’ospedale Ruggi. In occasione dell’ultima partita casalinga della Salernitana si sono registrate presenze di abusivi che chiedevano con insistenza denaro per parcheggiare l’auto attorno allo stadio. E c’è chi segnala tariffe maggiorate imposte dai parcheggiatori che arrivano ad avanzare richiesta anche di due euro per un parcheggio in zona vietata in centro. Sembrano lontani ricordi le settimane in cui la Polizia municipale, in pieno lockdown, registrava zero multe ai parcheggiatori. 

Ultimo aggiornamento: 15:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA