Raid a scuola all'istituto don Diana,
rubati i computer per la Dad a Salerno

Lunedì 22 Marzo 2021 di Gianluca Sollazzo
Raid a scuola all'istituto don Diana, rubati i computer per la Dad a Salerno

Ladri senza scrupoli. Raid alla scuola Don Peppe Diana di Matierno dove ignoti hanno portato via i computer per la didattica a distanza e utilizzati per il funzionamento delle lavagne multimediali. Un duro colpo per il plesso del quartiere Matierno, dove insiste un forte disagio sociale e la scuola rappresenta il vero presidio di legalità. «Provo grande amarezza – dichiara la preside del comprensivo San Tommaso d’Aquino di Fratte e Matierno, Maria Ida Chiumiento - Privano i bambini del loro futuro in un quartiere difficile». La preside è stata informata del furto nella tarda mattinata di ieri. 

I ladri – secondo una prima ricostruzione – hanno fatto irruzione sfondando una porta anti panico priva delle inferriate, poi sono risaliti al secondo piano dove sono le aule con i computer. Portati via 4 pc fissi e 8 portatili oltre ad una stampante. Un’altra stampante è stata spostata e ritrovata nei pressi delle scale. «Dobbiamo garantire ai bambini la libertà di scegliere il loro avvenire tramite lo studio e il raggiungimento delle competenze – sbotta la preside Chiumiento - Toglierci queste risorse è un grave danno alla comunità. Non è facile per una scuola recuperare i soldi necessari per riacquistare queste apparecchiature. Siamo molto dispiaciuti». Il colpo dei ladri avviene in un periodo difficile per il mondo della scuola. Le lezioni a distanza proseguono ormai da quasi un mese. I ragazzi di tutte le classi sono a casa davanti ad un pc. E la scuola si stava preparando per riaccogliere gli studenti dopo la pausa pasquale, andamento dei contagi permettendo. Tutti a Matierno attendevano la ripresa della scuola in presenza. Tuttavia per colpa dei ladri la ripresa sarà più difficile del previsto. 

Ultimo aggiornamento: 10:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA