Tribunale Sala Consilina,
senatori in pressing per la riapertura

Tribunale Sala Consilina, senatori in pressing per la riapertura
di Pasquale Sorrentino
Domenica 12 Dicembre 2021, 06:35 - Ultimo agg. 21:42
2 Minuti di Lettura

Quasi dieci anni sono trascorsi dalla chiusura del Tribunale di Sala Consilina, unico annesso fuori regione (con quello più piccolo di Lagonegro). Da tempo si sta cercando di riaprirlo, e con esso anche la Procura e il carcere. Ieri a Sala Consilina si è tenuto un incontro con i parlamentari Felicia Gaudiano e Franco Castiello al quale hanno partecipato i consiglieri regionali Pellegrino, Matera e Cammarano oltre che rappresentanti politici, istituzionali e associativi del Vallo di Diano. «La riforma della geografia giudiziaria del 2012 è stato un fallimento e se non riusciremo a cambiarla sarà un fallimento anche per noi», ha sentenziato Castiello del Movimento 5 Stelle.

«La mancanza di un presidio di giustizia nel Vallo di Diano – ha aggiunto Gaudiano - è a tutti gli effetti l’ennesimo disservizio per territori già alle prese con un’assistenza sanitaria carente, una viabilità inadeguata e con istituzioni scolastiche non all’altezza del fabbisogno. La mia proposta si basa sui criteri di riorganizzazione dei servizi giudiziari territoriali in favore delle aree più disagiate e territorialmente complesse». Tuttavia durante l’incontro sono stati evidenziati delle carenze della legge soprattutto nei parametri riguardanti la densità abitativa e l’incidenza criminale del territorio che andrebbero a discapito del Vallo di Diano. «Provvederemo a modificare questi aspetti», hanno assicurato i due parlamentari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA