Foto hot rubate dallo smartphone:
«Dacci 9mila euro se vuoi riaverle»

di ​Simona Chiariello

2
  • 49
Rubano foto osé sul suo telefono cellulare. E poi le chiedono denaro per non rendere pubblici gli scatti: «Devi darmi novemila euro o metterò in rete le tue foto». Questa sarebbe stata la minaccia rivolta a una signora cavese che sarebbe caduta nella rete, pagando la somma. Il ricatto non sarebbe finito: avrebbe dovuto sborsare altrei cinquemila euro. È stato allora che la donna ha denunciato l’accaduto e ha chiesto aiuto agli avvocati Alfonso e Marco Senatore. «Vogliamo lanciare l’allarme - dicono i legali - bisogna stare molto attenti a queste truffe, o meglio, estorsioni on line. Abbiamo raccolto gli elementi che ci ha fornito la nostra cliente e ci siamo rivolti alla polizia postale, specializzata in questo tipo di reati». Secondo la testimonianza della donna, qualcuno sarebbe riuscito a rubare foto hard dal suo telefonino. La signora cavese sarebbe stata contattata da un’altra donna. Ha sentito una voce femminile dall’altro capo del telefono che le ha chiesto novemila euro. In caso di mancato pagamento, gli scatti sarebbero stati messi in rete. La signora avrebbe dovuto pagare novemila euro con bonifico a una filiale di una banca svizzera. Dopo avere eseguito il pagamento sarebbe arrivata una nuova telefonata con la richiesta di altri 5mila euro per mantenere le foto nascoste. A questo punto la donna si è rivolta ai suoi legali.
Sabato 20 Luglio 2019, 06:20 - Ultimo aggiornamento: 20-07-2019 07:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-07-20 09:54:11
Non hanno ancora capito che non è intelligente farsi foto hot? Prima o dopo....
2019-07-20 08:32:10
A cava sidanno da fare brava la signora

QUICKMAP