Rifiuti, posti auto e musica negata
«La movida di Salerno muore»

di Barbara Cangiano

0
  • 4
Sono più di 150. E fino all'altro giorno erano intenzionati a scendere in strada per far sentire la loro voce. Giovedì, dopo un incontro con Piero De Luca, la protesta è rientrata. O meglio, è stata messa in stand by. Perché, spiega Enrico Leone, titolare della Taverna Funiculì di vicolo Giudaica, «abbiamo preso atto dell'impegno che è stato assunto per risolvere i nostri problemi». Leone è stato tra i promoter di Attività Commerciali Salerno, un gruppo spontaneo e apartitico nato su WhatsApp circa due mesi fa per riunire esigenze e drammi del commercio salernitano.

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 12 Agosto 2019, 10:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP