Rissa davanti alla palestra
denunciati dieci giovanissimi

Venerdì 5 Febbraio 2021 di Pasquale Sorrentino
Rissa davanti alla palestra denunciati dieci giovanissimi

Sono dieci i giovani denunciati dai carabinieri di Sala Consilina guidati dal capitano Cristinziano, dopo la rissa che circa tre settimane fa si è scatenata nei pressi della palestra comunale di Sant’Arsenio. I militari di diverse stazioni del Vallo di Diano hanno lavorato per rintracciare i giovani che si sono picchiati per futili motivi. Le indagini sono state condotte dai carabinieri della caserma di Polla con il maresciallo Giacomo Mezzo. Dei dieci denunciati, tre sono minorenni. Secondo gli inquirenti in base a testimonianze, ricerche sulla rete e altre azioni investigative, dopo alcuni complimenti a una ragazza, i giovani si sono dati appuntamento per «un pacifico chiarimento». Così però non è stato e sono volati calci e pugni, tanto che tre giovani hanno dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso dell’ospedale di Polla per lievi lesioni. La rissa tra oltre venti ragazzi si è scatenata nei pressi della palestra comunale appena si è fatto buio e all’arrivo di un’auto dei militari dell’Arma si è assistito a un fuggi fuggi generale. Dopo alcuni giorni gli inquirenti sono riusciti a risalire a dieci dei protagonisti. Si tratta di giovani e giovanissimi di diversi comuni del Vallo di Diano: non solo Sant’Arsenio ma anche Padula, Montesano, San Pietro al Tanagro e altri. Ulteriori accertamenti sono in corso. 
Inizialmente si ipotizzava che la rissa, come in altre zone d’Italia, fosse nata per un challange social. Come scoperto dai carabinieri, così invece non è stato. In merito all’Arma nel Vallo di Diano c’è anche un’altra notizia da aggiungere. Il maresciallo capo Giacomo Mezzo che ha guidato - sotto il comando del capitano Cristinziano - le indagini da qualche giorno è il nuovo comandante della caserma di Sala Consilina. A Polla sarà sostituito dal maresciallo ordinario Luigi Mercone proveniente da Angri. A breve dovrebbe arrivare anche un altro ufficiale.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA