CORONAVIRUS

Salerno in zona arancione:
«Ma per ora le piazze restano aperte»

Lunedì 22 Febbraio 2021 di Diletta Turco
Salerno in zona arancione: «Ma per ora le piazze restano aperte»

Non esclude altre misure “drastiche” sul territorio il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, se i livelli di contagi da Coronavirus in città non scenderanno nei prossimi giorni. «Valuteremo – ha detto alla stampa – nei prossimi giorni se procedere con chiusure di parti della città come accaduto per l’arenile di Santa Teresa». 

LEGGI ANCHE Locali col cappio in vetrina: «Abbiamo la corda al collo»

Per il primo cittadino adesso un passo importante riguarda la campagna di screening di massa della popolazione studentesca del territorio. Oggi i tamponi molecolari sono stati effettuati all’istituto comprensivo Montalcini, domani toccherà alle Matteo Mati e al plesso Posidonia dell’istituto Barra, e alla scuola paritaria Cristo Re. Mercoledì 24 i test saranno effettuati alle Vicinanza e al plesso centrale e alla sede Lanzalone delle Barra. 

Video

Sulla zona arancione, il sindaco ha aggiunto «che aiuta senz’altro a monitorare con più attenzione i flussi provenienti sul territorio», anche se per l’assessore al Commercio del Comune di Salerno, Dario Loffredo «aver annunciato con così poco preavviso il cambio di colore, non ha fatto altro che generare problemi di smaltimento degli approvvigionamenti ai gestori dei locali, oltre che delle prenotazioni disdette».

Ultimo aggiornamento: 20:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA