Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Salerno, beni per oltre 7milioni confiscati
al figlio di una vittima di camorra

Giovedì 18 Agosto 2022
Salerno, beni per oltre 7milioni confiscati al figlio di una vittima di camorra

I finanzieri di Salerno hanno dato esecuzione ad un provvedimento di confisca nei confronti di un 54enne figlio di una vittima di camorra, ucciso in un agguato in quanto ritenuto appartenente all'organizzazione criminale «Nuova Famiglia».

È il coronamento dell'attività investigativa svolta dal Gico del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Salerno che aveva consentito alla Direzione Distrettuale Antimafia di richiedere e ottenere, a ottobre scorso, il sequestro dei beni oggi sottoposti a confisca. In particolare nel provvedimento di confisca il Tribunale di Salerno individua la pericolosità qualificata e generica del 54enne, delineandone la sua personalità delinquenziale in contesti associativi finalizzati alla commissione di reati di intestazione fittizia di beni, reati fiscali e reati contro la Pubblica Amministrazione.

I beni sottoposti a confisca, in quanto derivanti da proventi di natura illecita, sono quote societarie di 17 imprese, 2 unità immobiliari e 6 autoveicoli per un valore complessivo di oltre 7 milioni di euro. Tra le aziende colpite dal provvedimento figura una florida attività imprenditoriale, ben avviata nel settore delle costruzioni di edifici e strade, risultata aggiudicataria, nel corso di quest'anno, di una gara di appalto del valore di 50 milioni di euro indetta da Anas s.p.a.

La conduzione di tale impresa, oggi sottoposta a confisca, continuerà sotto la gestione degli amministratori giudiziari nominati dal Tribunale di Salerno i quali dovranno garantire il completamento delle commesse pubbliche e il mantenimento dei posti di lavoro.

Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA