Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Salerno, Confindustria lancia il premio
Best Practices per l’innovazione

Martedì 14 Giugno 2022
Salerno, Confindustria lancia il premio Best Practices per l’innovazione

Tre giorni dedicati all’innovazione con tavole rotonde e presentazione dei progetti valutati da una giuria di esperti. Il premio Best Practices per l’innovazione, giunto alla 16esima edizione e nato su proposta del Gruppo servizi innovativi e tecnologici di Confindustria Salerno, torna alla stazione marittima di Salerno, il 15 e 16 giugno e il 17 giugno nel salone Genovesi della camera di commercio di Salerno. L’iniziativa è organizzata da Confindustria Salerno in collaborazione con la camera di commercio di Salerno, sviluppo Campania e con i main partner Terna e Banca di Credito Popolare.

Culmine dell’edizione sarà la premiazione del 16 giugno a partire dalle 16 con gli interventi dell’assessore della regione Campania alla ricerca, innovazione e startup Valeria Fascione e Danilo Iervolino, presidente Us Salernitana 1919 e founder Università Telematica Pegaso e del 17 giugno alle 16 con i talk di Antonio Ferraioli, presidente Confindustria Salerno, Andrea Prete, presidente Unioncamere e Vincenzo Boccia, presidente Luiss sul tema “le organizzazioni ad alto capitale umano” moderati da Alex Giordano, docente di marketing e trasformazione digitale Università Federico II Napoli.

Tante le presenze istituzionali, accademiche, imprenditoriali e legate al mondo dell’innovazione che parteciperanno al premio Best Practices per l'innovazione 2022.

Video

Creatività e contaminazione sono le parole chiave del premio Best Practices, che promuove la cultura dell’innovazione e dell’imprenditorialità in Italia, generando un meccanismo virtuoso di condivisione delle progettualità migliori tra imprese, spin off e start up. Il premio diventa, quindi, occasione di incontro tra domanda e offerta di innovazione e favorisce sinergie che, negli anni, hanno costruito un ecosistema che ha dato vita a tante nuove idee e a tante nuove iniziative imprenditoriali.

In questa 16esima edizione, tutta in presenza, ritorna anche l’hackathon promosso da Terna, facilitato da Rete Mediterranea per l’innovazione, insieme agli studenti di alcune scuole secondarie e Università di Salerno, con l’obiettivo di favorire soluzioni innovative a problemi reali. Gli studenti universitari saranno coinvolti anche nella sezione idea generation, finalizzata a sviluppare soluzioni innovative su tematiche d’impresa e organizzata in collaborazione con l’ateneo di Salerno e i team X-labs della Luiss Guido Carli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA