Amalfi, tornano le targhe alterne: chi è escluso dal provvedimento

Si circolerà a targhe alterne dalle 10 alle 18

Il dispositivo anti-caos sarà in vigore ogni sabato e domenica e nei festivi dei mesi estivi
Il dispositivo anti-caos sarà in vigore ogni sabato e domenica e nei festivi dei mesi estivi
Lunedì 27 Maggio 2024, 16:27 - Ultimo agg. 19:21
2 Minuti di Lettura

Le targhe alterne torneranno a regolare la circolazione stradale sulla Statale Amalfitana 163. Il dispositivo anti-caos per l’anno 2024 sarà in vigore ogni sabato e domenica e nei festivi dei mesi di giugno, luglio e ottobre ed esteso a tutti i giorni nei mesi di agosto e settembre, così come delineato dall’ordinanza 340/2019 dall’Anas e suoi successivi aggiornamenti. 

Si circolerà a targhe alterne dalle ore 10 alle ore 18 con queste modalità: nei giorni con data dispari, transito vietato per le targhe con ultima cifra numerica dispari; nei giorni con data pari, transito vietato per le targhe con ultima cifra numerica pari.

Fuori dalla fascia oraria compresa tra le ore 10 e le 18, la possibilità di percorrere la Statale Amalfitana con gli autoveicoli non è limitata.

Moto, scooter e veicoli a due ruote non sono interessati dall’ordinanza.

Sono esclusi dal provvedimento di limitazione: i residenti nei 14 Comuni della Costa d'Amalfi (inclusa Agerola); i veicoli al servizio di titolari di contrassegno H purché presenti a bordo dello stesso; i Taxi e gli Ncc; i mezzi di soccorso e quelli delle forze di polizia; gli ospiti delle strutture alberghiere ed extralberghiere muniti di regolare prenotazione limitatamente agli spostamenti necessari per l’arrivo e per la partenza; i lavoratori dipendenti non residenti in Costiera Amalfitana muniti di regolare contratto ed operanti in strutture pubbliche o private situate nei quattordici comuni limitatamente agli spostamenti di lavoro; i proprietari di abitazioni non residenti in Costiera Amalfitana dietro attestazione dei comuni in cui si trova l’abitazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA