Salerno, si dimette per i debiti
il parroco di Sant'Eustachio

di Giuseppe Pecorelli

Cambio alla guida di due importanti parrocchie salernitane, che tra la fine di settembre e l'inizio d'ottobre avranno due nuovi pastori. Don Aniello Senatore, più conosciuto come Nello, è il nuovo parroco di Sant'Eustachio martire nel quartiere omonimo nella zona orientale. Il sacerdote, docente e giornalista, ha ricoperto lo stesso incarico al Gesù Risorto, a Parco Arbostella, dal primo settembre 2012 al 26 gennaio 2018, continuando a guidare la comunità fino ad oggi con il ruolo di amministratore. Al posto di don Senatore, in passato direttore dell'Ufficio diocesano per i problemi sociali e del lavoro e dell'Ufficio per le comunicazioni sociali, andrà don Giuseppe Landi, che dal 2013 è vicario parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù, ad Eboli.

L'avvicendamento sembra di ordinaria amministrazione e, di fatto, lo è, ma arriva in un periodo «anomalo».

D'abitudine, l'arcivescovo Luigi Moretti provvede alle nuove nomine nei mesi di giugno e luglio, in modo che all'inizio di settembre ogni parrocchia e ogni ufficio diocesano si trovino in piena condizione operativa. In questi giorni si stanno, infatti, susseguendo i vari ingressi dei nuovi pastori. Il prossimo è quello di padre Raffaele Pragliola, che da sabato guiderà la comunità del Santissimo Salvatore e di Sant'Andrea apostolo, nella frazione Gauro di Montecorvino Rovella. Fin qui la prassi. Nel caso specifico, però, sono nel frattempo intercorse le dimissioni inattese di don Giuseppe Greco, che ha ricoperto il ruolo di parroco a Sant'Eustachio dal primo giugno 2016, dopo esserne stato vicario dal primo ottobre 2015.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 12 Settembre 2018, 11:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP