Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Filtrona, tutti licenziati, niente cassa integrazione: la vertenza alla Regione

Mercoledì 5 Febbraio 2014 di Sabino Russo
Filtrona, tutti licenziati, niente cassa integrazione: la vertenza alla Regione
SALERNO - Resta irremovibile la posizione della Filtrona. Il management aziendale, ieri a confronto con i sindacati nella sede di Confindustria Salerno, conferma la volont di continuare nella procedura di licenziamento collettivo.

Sciolta l’assemblea permanente dei dipendenti. Le parti hanno concordato la presenza di massimo nove lavoratori all’interno dello stabilimento. Giunge l’ufficialità, nel frattempo, della convocazione, a inizio della settimana prossima, del tavolo in Regione, chiesto e ottenuto dall’assessore provinciale al Lavoro Pina Esposito. E il 25 febbraio nuovo vertice a Confindustria.



Nulla da fare, dunque, azienda e sindacati, come nelle previsioni, non raggiungono un’intesa sulla concessione della cassa integrazione agli 81 dipendenti, ai quali in queste ore stanno già giungendo, tra l’altro, le lettere di licenziamento. Il direttore aziendale, Valerio Muto, nel corso del lungo faccia a faccia, ha ribadito le ragioni che hanno spinto la Filtrona ad attivare la procedura di licenziamento collettivo, confermando la volontà di cessare l’attività produttiva presso lo stabilimento di Salerno.











Ultimo aggiornamento: 6 Febbraio, 09:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA