L'uomo massacrato dai buttafuori:
«Ero ubriaco ma denuncio tutti»

di Carmen Incisivo

7
  • 1675
«Non credo che un buttafuori sia pagato per prendere a calci e pugni un avventore, anche se palesemente ubriaco. So di aver alzato il gomito e che non ero nelle mie condizioni migliori ma quello che mi hanno fatto è vergognoso ed andrò fino in fondo affinché queste persone siano punite come meritano». Dopo il video choc che racconta il pestaggio di alcuni agenti della security di un noto locale della movida ai danni di un giovane, palesemente ubriaco e molesto, parla Patrizio Glielmi, il ragazzo in camicia bianca che prende le botte e va al tappeto, si rialza e rompe un vetro, ignaro protagonista delle immagini diventate virali in poche ore. 
 

Un minuto di registrazione che ha colpito molto l’opinione pubblica e che rischia di finire al centro di un procedimento giudiziario che potrebbe nascere dalla denuncia dei fatti che il 32enne battipagliese sporgerà nelle prossime ore, assistito dall’avvocato Piersandro Forlenza. «Ho intenzione di denunciare tutto - afferma Patrizio, ancora provato da quanto accaduto nella notte tra sabato e domenica - chiederò i danni per quello che mi è stato fatto. Mi trovavo in quel locale per festeggiare la fine di un periodo molto difficile: nelle scorse settimane sono stato operato per delle questioni di salute molto gravi e ora spero che le botte che ho preso non abbiano ripercussioni sulla mia salute». 
Martedì 12 Febbraio 2019, 06:25 - Ultimo aggiornamento: 12-02-2019 10:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2019-02-12 18:20:54
Spero che qualcuno questi buttafuori li vada a prendere e poi controllino il locale perché sicuramente si troverà in difetto(lavoratori in nero e evasione fiscale)
2019-02-12 17:00:45
Ma li state anche difendendo quei tre ... Innanzitutto fa fede quello che ha detto lui ossia che era ubriaco poi se c'èra dell'altro a noi non ci è dato di sapere. Seconda cosa i buttafuori hanno solo il dovere di accompagnare la gente fuori dal locale e basta senza mettergli le mani addosso. Ma visto che non potevano chiamare le forze dell'ordine perchè sicuramente sarebbe uscito qualche illegalità da parte dei gestori/proprietari del locale. Terza cosa la vita è sua e se la gestisce lui chi dice che non ha festeggiato in famiglia e poi si è andato a ubriacarsi con gli amici ... Evidentemente era talmente brutta la sua malattia che ha deciso di ubriacarsi in un locale ognuno è libero di fare ciò che nella vita vuole e nessuno si può permettersi di mettegli le mani addosso. Lo hanno "buttato" fuori dal locale e fuori dal locale è stato picchiato per giunta dai 3 buttafuori uno solo di loro non bastava? Ecco perchè fanno schifo.
2019-02-12 13:30:13
e vvai a romper o ca**** a gent? ti sei scelto l´avvocato giusto si vede!
2019-02-12 12:08:40
La denuncia per questi tizi cè tutta, non possono permettersi di alzare le mani, addirittura a calci, debbono solo controllare che i clienti abbiano il biglietto, controllare la sala ecc, ma questo solo se sono autorizzati dalla Prefettura di appartenenza, anche così assolutamente non possono perquisire, buttare fuori qualcuno, guardare nelle borse e men che mai malmenare qualcuno, debbono chiamare le FF.OO in ogni caso. Si così le FF.OO vedono quante decine di persone oltre il limite ci sono, quanti decibel sparati oltre il limite, quanta droga circola, quanto alcool venduto a minorenni, quante uscite di emergenza chiuse, quanti dipendenti a nero, la lista è lunga. Fa bene a denunciarli, non ci debbono essere "ma o se" per certi comportamenti.
2019-02-12 09:11:41
Il compito di queste persone è solo di buttarlo fuori non si possono minimamente permettere di mettere le mani addosso alle persone per giunta in 3 contro uno fanno solo schifo.

QUICKMAP