Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Università Salerno, nuovo corso di laurea
in cybersicurezza e geopolitica

Mercoledì 15 Giugno 2022
Università Salerno, nuovo corso di laurea in cybersicurezza e geopolitica

L'Università degli studi di Salerno dimostra di avere ancora una volta la capacità di visione e di uno sguardo sensibile ed attento sul mondo contemporaneo e le sue realtà in continia evoluzione. In questa ottica si inserisce il corso di laurea in Studi diplomatici, internazionale e sulla sicurezza globale, afferente al Dipartimento Disa-mis, un percorso capace di presentare un’offerta formativa di avanguardia, articolata in saperi multidisciplinari essenziali ad affrontare le sfide e la complessità dei diversi ambiti delle strategie politiche di sicurezza del XXI secolo.

Si tratta del primo corso di laurea triennale della Classe L-36 (Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali) sui temi della sicurezza internazionale, in particolare in ambito informatico - non mancano però le tradizionali discipline storiche, politiche, giuridiche, sociologiche, economiche. Un mix di saperi accademici inedito e innovativo, come attestato dai due curricula che declinano l’offerta formativa. Il curriculum in Studi Diplomatici e Strategie per la Global Security fornisce i saperi e le competenze di base nell’ambito della Cybersecurity: dalle tecniche matematiche per la modellazione dei sistemi ai principi architetturali e le tecniche di progettazione delle applicazioni software, dalle primitive crittografiche utilizzate per garantire la sicurezza dei sistemi alle competenze per comprendere e implementare tecniche di prevenzione e gestione di rischi per la sicurezza in ambito organizzativo ed economico. Il focus su questa problematica è fatto proprio anche dagli altri insegnamenti, quelli di area politologica, giuridica, storica ed economica, in linea con quanto va consolidandosi a livello internazionale nella progettazione di programmi formativi specificamente dedicati alla Cybersecurity.

 

Questo corso, unico in Italia, proprio per le caratteristiche descritte, ha ottenuto il riconoscimento e l’accreditamento nel Cybersecurity Higher Database di Enisa (Agenzia europea per la sicurezza delle reti e dell’informazione). Il curriculum in Geopolitica per la sicurezza del Mediterraneo fornisce i saperi e le competenze indispensabili nell’ambito della sicurezza applicata al Softpower, con particolare riguardo all'area geopolitica del Mediterraneo. I principali obiettivi formativi caratterizzanti questo percorso curriculare prevedono la comprensione delle ragioni storiche, politiche, economiche e sociologiche della complessità e delle tensioni dell’area geopolitica comprendente i paesi del Mediterraneo, con focus sia sulle normative – Trattati internazionali e leggi nazionali o europee – che regolano il processo migratorio, sia sulle politiche di gestione delle risorse e sulle strategie per la ricomposizione dei conflitti.

Arricchito anche di insegnamenti incentrati sulla comprensione delle istituzioni e delle culture dei Paesi arabi e della Cina, Geopolitca per la sicurezza del Mediterraneo prevede approfondimenti linguistici tematici e la trasmissione di competenze statistiche di base, che offriranno agli studenti lessici, metodologie e strumenti di intervento per la comprensione e l’analisi critica di alcune delle principali sfide globali che il rapporto con quest’area geopolitica pone all’Occidente e, in particolare, al nostro Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA