Incontri sessuali con minori grazie al web, sette provvedimenti

SALERNO - Cercavano incontri sessuali via internet e selezionavano gli annunci con giovanissimi, anche minori. Con le accuse di sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione minorile una persona è finita in carcere, altre sei sono accusate di atti sessuali con minori. Di questi ultimi quattro si trovano agli arresti domiciliari e due sono sottoposti a obbligo di dimora.



Le misure cautelari sono state disposte dal gip del tribunale di Salerno su richiesta della Procura. Gli indagati sono delle province di Salerno e Avellino.



I carabinieri del comando provinciale di Salerno hanno così portato alla luce nell'agro nocerino sarnese un giro di «ragazzi di vita» tra i 15 e i 17 anni, gestito da un uomo che metteva a disposizione la propria abitazione per gli incontri, pretendendo una quota su ogni appuntamento. Le indagini sono tuttora in corso e altri tre indagati sono sottoposti in queste ore a perquisizioni domiciliari per atti sessuali con minori.









Clicca qui e segui Il Mattino su Facebook!

Mercoledì 4 Giugno 2014, 11:55 - Ultimo aggiornamento: 04-06-2014 13:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP