Salerno, i commercianti: sconti
sulla sosta e più musica dal vivo

Mercoledì 17 Novembre 2021 di Barbara Cangiano
Salerno, i commercianti: sconti sulla sosta e più musica dal vivo

Parcheggi a prezzi scontati, live music nei locali, più corse della metropolitana e un portale condiviso con gli operatori del commercio per comunicare in tempo reale a salernitani e visitatori tutti gli appuntamenti che si organizzano in città. Sono queste, in sintesi, le proposte avanzate dall’Aisp, associazione imprese Salerno e provincia, al neo assessore alle Attività produttive e turismo Alessandro Ferrara.

Nel corso dell’incontro, che si è tenuto ieri pomeriggio a Palazzo di Città, il presidente Vincenzo Penna e il vice presidente Donato Giudice hanno sottoposto all’attenzione dell’amministrazione una serie di idee, frutto del confronto avuto in questi mesi con gli addetti ai lavori. Il tema più caldo è sicuramente quello dei posti auto: in vista dell’inaugurazione del parcheggio di piazza della Libertà, prevista per il 26, l’Aisp ha proposto di ridurre le tariffe in tutta la città, fissando la quota massima di pagamento a 1,50 euro l’ora. «Avendo una maggiore disponibilità di posti, crediamo sia giunto il momento di incentivare a raggiungerci, con prezzi più convenienti, le persone che vengono dalla provincia o che comunque raggiungono Salerno in auto», sottolinea Giudice. Restando in tema di mobilità, l’associazione ha sollecitato un duplice intervento per la metropolitana: prevedere le biglietterie laddove non ci sono, «in modo da non costringere un passeggero ad acquistare a bordo un ticket da cinque euro anziché al costo di un euro» e potenziare le corse, in particolare quelle serali e introducendo le notturne nei fine settimana.

«Nel periodo di Luci d’artista potrebbe rivelarsi una soluzione di cui potrebbero beneficiare tante persone - continua Giudice - I dipendenti delle attività non sarebbero costretti a venire a lavoro con mezzi propri e molti clienti, in particolare i più giovani, potrebbero decidere di servirsi della metro. Il risultato sarebbe uno snellimento del traffico che, in quel particolare periodo dell’anno, crea non pochi problemi ai residenti del centro ma anche agli stessi turisti». Le Luci che, Covid permettendo, saranno inaugurate il 26, resteranno accese fino al 23 gennaio: bocciata l’idea di prolungarle fino a San Valentino. Sul piatto altri due temi, a partire dalla redazione di un piano musica, «che possa incentivare i titolari dei pubblici esercizi ad organizzare concerti dal vivo, dando così una mano anche a tante giovani band del territorio».

Non si parla di benefit economici, ma di un sistema di misure che possa bilanciare le esigenze della movida e quelle dei residenti, spesso in conflitto. L’Aisp ha poi chiesto all’assessore di intervenire affinché il Comune si doti di un portale istituzionale appositamente dedicato agli eventi: mostre, concerti, festival, manifestazioni, «coinvolgendo attivamente tutti gli operatori del commercio che possono così diventare cassa di risonanza e contribuire alla promozione turistica della città, attraverso il passaparola o i profili social dei loro locali, per coinvolgere un numero sempre più ampio di persone». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA