Salerno, sostanze dopanti in palestra
arrestati due personal trainer

Giovedì 13 Maggio 2021
Salerno, sostanze dopanti in palestra arrestati due personal trainer

I finanzieri del Comando provinciale di Salerno hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di due personal trainer ritenuti coinvolti, insieme ad altri 4 indagati, nella produzione, traffico e detenzione di sostanze dopanti. Le indagini delle Fiamme Gialle della Compagnia di Scafati sono state avviate, su delega della Procura di Nocera Inferiore, dopo un primo sequestro effettuato ad ottobre dello scorso anno a Castel San Giorgio, nel corso di un controllo su strada.

Già in quell'occasione, considerata l'entità dei farmaci illegali trovati, oltre 30mila tra ormoni, steroidi e anabolizzanti per un valore di oltre 250mila euro anche in confezioni con etichette palesemente false, i Baschi Verdi avevano ipotizzato che i responsabili fossero coinvolti, in realtà, in un più ampio giro di affari illeciti.

Video

Durante le successive attività di intercettazione telefonica e telematica e stata così ricostruita un'articolata filiera, con canali di approvvigionamento soprattutto in Campania, rna estesi anche a tutto il territorio nazionale. Le sostanze più ricercate, tra le quali il cosiddetto «ormone della crescita», rigorosamente contraffatte, venivano procacciate nel Napoletano, mentre il rifornimento di quelle più comuni, come il testosterone, avveniva presso un paio di farmacie nella provincia di Salerno, che le passavano sistematicamente «sottobanco», senza alcuna prescrizione medica. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA