Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Salerno, volontario ferito al viso
dall'estintore: rischia l'occhio

Domenica 26 Giugno 2022 di Carmen Incisivo
Salerno, volontario ferito al viso dall'estintore: rischia l'occhio

Rischia di perdere un occhio il 39enne salernitano in servizio volontario presso il nucleo di protezione civile comunale che ieri è rimasto coinvolto in un incidente molto grave. Quella che al momento non può che essere definita una fatalità - sono già in corso indagini per chiarire dinamica esatta e stabilire eventuali responsabilità - è avvenuta nella mattinata di ieri presso il comando provinciale dei vigili del fuoco dove era in corso un'esercitazione pratica nell'ambito di un corso antincendio a cui la protezione civile, assieme ad altre associazioni analoghe, stava partecipando per conto della Regione Campania. I volontari, infatti, stavano affrontando un periodo di formazione, sia teorica che pratica, che servirà poi ad essere inseriti nel servizio antincendi boschivi afferente a un piano regionale di supporto in vista della stagione estiva.

Cosa sia esattamente accaduto dovranno stabilirlo le indagini che sono scattate poco dopo il fatto. Sull'accaduto si attende sia la relazione d'incidente che sarà stilata nelle prossime ore dai caschi rossi che le indagini della polizia giudiziaria. Stando a quanto si apprende, il 39enne stava prendendo parte attiva a un'esercitazione che prevedeva l'uso di un estintore. Per cause ancora in corso d'accertamento, il dispositivo gli è finito nell'occhio pare a seguito di un malfunzionamento o di uno scoppio. I pezzi dell'estintore sono finiti nell'occhio del ragazzo che potrebbe essere stato colpito dal cappuccio del dispositivo. L'allarme è scattato immediatamente visto che si era capito sin da subito che il fatto appena accaduto era molto grave e che lo sfortunato volontario aveva bisogno di cure immediate. I soccorritori del 118 sono giunti presso il comando dei vigili del fuoco e l'hanno prelevato, una volta giunto al pronto soccorso dell'ospedale Ruggi di Salerno, è stato stabilizzato ed è stato disposto l'immediato trasferimento presso l'ospedale Cardarelli di Napoli che gli ha aperto le porte del reparto di chirurgia maxillofacciale. Oltre al rischio concreto di perdere un occhio, infatti, a preoccupare sarebbero le fratture facciali riportate a seguito del terribile incidente. Il giovane non è in pericolo di vita ma i sanitari partenopei lo sottoporranno, nelle prossime ore, a un intervento chirurgico di riduzione delle fratture riportate. Contemporaneamente si farà tutto il possibile per salvare anche l'occhio del volontario.

Sebbene sia ancora molto presto per paventare ipotesi verosimili circa l'accaduto, nessuna pista viene esclusa. Potrebbe essersi trattato di una negligenza così come di una fatalità. Sono moltissime le domande che in queste ore affollano la mente dei vertici del nucleo di protezione civile comunale che si era tuffato con gioia nella nuova avventura che li avrebbe visti a supporto dei caschi rossi contro gli incendi che sfregiano la nostra terra soprattutto in estate. I primi accertamenti saranno effettuati sull'estintore, per appurare che fosse nelle effettive condizioni per un corretto e sicuro utilizzo. Poi si ascolteranno i responsabili della formazione e coloro che si stavano occupando della supervisione delle attività. Per il momento il nucleo di protezione civile comunale resta avvolto nel silenzio: in molti si sono recati a Napoli per stare simbolicamente vicino allo sfortunato compagno. Nessuno ha voglia di commentare quanto accaduto, tutti cercano solo di ripercorrere con la mente quei terribili e fulminei attimi nei quali si è passati dalla concentrazione per un'esercitazione anti-incendio al terribile incidente che rischia di portare via un occhio a un giovane volontario. Il 39enne, racconta chi lo conosce, era anche abbastanza esperto, aveva infatti alle spalle anni di servizio, fino al terribile incidente di ieri. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA