Marina d’Arechi al Boot Düsseldorf con le principali novità del 2023

Grande successo la partecipazione di Marina d’Arechi al Boot Düsseldorf, svolto dal 21 al 29 gennaio 2023

Marina d’Arechi
Marina d’Arechi
Lunedì 30 Gennaio 2023, 17:53
3 Minuti di Lettura

Un vero successo l'appuntamento del salone internazionale Boot Düsseldorf, che dopo due anni di assenza, ha confermato il continuo trend di crescita del settore; l'occasione per presentare al mercato internazionale le principali novità del 2023 di Marina d’Arechi e le bellezze di Salerno e della Costiera Amalfitana.

Molto variegato il pubblico di visitatori allo stand, con una netta maggioranza di diportisti stranieri, provenienti da 12 paesi diversi, con prevalenza di Germania, Olanda e Svizzera e un crescente interesse da parte degli emirati Arabi uniti.

Maggiormente ricercati i posti barca tra i 15 e i 19 metri e quelli superiori ai 24 metri, a conferma dell’importanza degli investimenti compiuti in questi anni nel settore dei super e magayacht, con l’apertura della sede di Montecarlo e con l’implementazione dei servizi dedicati.

«Il mercato internazionale, ha dimostrato molto interesse nei confronti della nostra offerta. Siamo particolarmente soddisfatti della nostra esperienza al Boot Düsseldorf che conferma il posizionamento di Marina d’Arechi tra gli hub strategici per la nautica mondiale, non solo per i transiti ma anche per ormeggi annuali e pluriennali. Decisiva in tal senso anche l’offerta di servizi di cantieristica», ha commentato il presidente Agostino Gallozzi.

Ed è proprio il cantiere, la prima novità del 2023 presentata al Boot Dusseldorf.

Per migliorare la propria offerta e garantire ai diportisti di vivere una navigazione senza pensieri, Marina d’Arechi ha deciso di ampliare ulteriormente la gamma dei servizi di cantieristica e manutenzione, anche di pronto intervento, offerti tutto l’anno con personale alle dirette dipendenze, sia a terra che all’ormeggio, per garantire professionalità e responsabilità rispetto ai lavori effettuati.

«Abbiamo ritenuto strategico ampliare l’organico della nostra divisione di cantieristica e manutenzione, internalizzando tutte le attività, così da garantire maggiore affidabilità e tempi certi, intervenendo non solo nelle aree a terra, ma anche sulle imbarcazioni in acqua.

Abbiamo quindi assunto un ulteriore nucleo di tecnici, composto da due elettricisti/impiantisti e due meccanici/impiantisti, specializzati in interventi, anche complessi, su parti elettriche, elettroniche, elettroidrauliche, di allestimento, su motori, macchinari, organi di propulsione e governo, impianti idraulici, prese mare e tutto ciò che è presente a bordo», ha aggiunto Gallozzi.

Altra importante novità quella delle nuove colonnine.

In risposta ad una domanda sempre più crescente di servizi ed eccellenza nel settore energetico, Marina d'Arechi è in grado ora di fornire ai propri diportisti il più recente sistema elettrico e idrico d'Europa e del mondo, raggiungendo nuove vette con prese a quattro fasi, da 400 amp, 250 amp, 125 amp e 63 amp, oltre due uscite d'acqua dirette.

Video

Il Boot di Dusseldorf è stato anche l’occasione per anticipare il nuovo progetto della «Terrazza», che nella prossima estate amplierà la già ricca offerta di bar e ristoranti al servizio dei diportisti e della città di Salerno.

«Prosegue il nostro percorso di implementazione della dimensione village di Marina d’Arechi a servizio di ogni tipologia di clientela nazionale e internazionale ma anche dell’intera città di Salerno», ha concluso il presidente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA