San Matteo, sequestrati a Salerno
fuochi d'artificio proibiti per la festa

Martedì 22 Settembre 2020

Nell'ambito dei servizi predisposti al fine di impedire l'accensione di fuochi pirotecnici illegali in occasione della ricorrenza di San Matteo, patrono di Salerno, gli agenti della polizia di Stato sono intervenuti nel centro storico salernitano dove hanno recuperato e sottoposto a sequestro fuochi pirotecnici pronti per essere esplosi. Ieri sera intorno alle 23 gli agenti dell'ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico sono intervenuti in piazza Abate Conforti per la presenza, davanti alle scale della chiesa di Santa Sofia, di 11 batterie pirotecniche posizionate poco prima e pronte per essere sparate.

Il materiale pirotecnico consisteva in batterie Red Star del tipo Katrina, Positano, Sorrento e Amalfi, nonché in altrettanti 11 accenditori professionali e una miccia della lunghezza di circa 3 metri. Tutto il materiale di categoria F2 è stato sequestrato. Il materiale esplodente risultava di libera vendita ai maggiorenni ma gli accenditori e la miccia potevano essere utilizzati solo da personale specializzato. L'eventuale deflagrazione di tali artifizi pirotecnici avrebbe potuto creare seri pericoli per la sicurezza pubblica in una zona della città densamente abitata. Sono in corso le indagini per identificare gli autori del fatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA