Sanità, De Luca torna all'attacco:
«Nessun motivo per commissario»

Mercoledì 31 Luglio 2019
«Oggi non c'è più nessun motivo per tenere in piedi il commissariamento. Aspettiamo che la Commissione nazionale sui Lea metta il timbro finale, e poi dopo dieci anni usciamo dal commissariamento della sanità campana. Un altro miracolo che significa più risorse, più personale, più possibilità di ridurre le liste di attesa. Si tratta di un salto di qualità definitivo nella sanità campana». A dirlo il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, a margine di un evento a Salerno.

Il governatore si è soffermato a parlare più in generale anche della necessità di una assistenza sanitaria adeguata. «Stiamo aspettando - ha aggiunto - che questo governo non del cambiamento ma del cabaret si decida a mettere l'ultimo timbro sul piano per l'edilizia ospedaliera. Noi abbiamo consegnato il 24 aprile dello scorso anno un piano per l'edilizia ospedaliera che vale un miliardo e ottanta milioni di euro. Queste risorse servono per ammodernare decine di ospedali nella regione. Stiamo premendo perché si concluda questa attribuzione di risorse per il 1 agosto che è l'ultimo giorno nel quale si riunisce la Conferenza delle Regioni. Stiamo facendo miracoli tenendo conto del quadro generale della finanza pubblica nel nostro Paese». © RIPRODUZIONE RISERVATA