Sant'Alfonso urla «Basta Islam»,
il raid sacrilego di Forza Nuova

Venerdì 15 Marzo 2019 di Aldo Padovano
Sant'Alfonso urla «Basta Islam», il raid sacrilego di Forza Nuova

Volto coperto, cappuccio in testa, nascosti dal buio della notte, i militanti dell'Agro nocerino sarnese di Forza Nuova hanno compiuto così, esattamente come fanno i ladri, l'ennesima azione razzista e discriminatoria a Pagani.

Dopo il manifesto contro gli omosessuali in cui Papa Francesco baciava Mimmo Lucano, incollato pochi mesi fa all'entrata del liceo scientifico paganese, i misteriosi e furtivi militanti di estrema destra hanno attaccato un simbolo di Pagani e dell'armonia tra i popoli: la statua di Sant'Alfonso Maria de' Liguori.

«Basta Islam» è il cartello posto al collo della statua in onore del Dottore della Chiesa. 

Un'azione rivendicata con un delirante comunicato in cui i militanti del partito di estrema destra chiariscono i motivi dell'ennesima azione notturna, una consuetudine tipica di malintenzionati che nascondo con l'oscurità le proprie vergogne.

«La scelta della statua di Sant'Alfonso non è a caso, infatti il santo ha scritto più opere riguardanti L'islam - scrivono i militanti di FN - Forza Nuova resta l'unico partito ad opporsi all'invasione islamica che porta con sé valori incompatibili con la nostra tradizione. Inoltre è stato calcolato che tra 50 anni l'Europa sarà a maggioranza islamica, venendo meno così la base su cui è nata l'Europa: la cristianità».
 
Anche stavolta, però, l'azione notturna non ha sortito gli effetti sperati. Sdegno e disapprovazione sono le prime reazioni di chi stamattina ha trovato lo striscione al collo della statua del santo. 

Tanti altri, invece, si sono soffermati sull'anonimato dei militanti e sul paragone di queste azioni con quelle di ratti ed altri animali notturni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA