Sant'Alfonso urla «Basta Islam»,
il raid sacrilego di Forza Nuova

di Aldo Padovano

  • 147
Volto coperto, cappuccio in testa, nascosti dal buio della notte, i militanti dell'Agro nocerino sarnese di Forza Nuova hanno compiuto così, esattamente come fanno i ladri, l'ennesima azione razzista e discriminatoria a Pagani.

Dopo il manifesto contro gli omosessuali in cui Papa Francesco baciava Mimmo Lucano, incollato pochi mesi fa all'entrata del liceo scientifico paganese, i misteriosi e furtivi militanti di estrema destra hanno attaccato un simbolo di Pagani e dell'armonia tra i popoli: la statua di Sant'Alfonso Maria de' Liguori.

«Basta Islam» è il cartello posto al collo della statua in onore del Dottore della Chiesa. 

Un'azione rivendicata con un delirante comunicato in cui i militanti del partito di estrema destra chiariscono i motivi dell'ennesima azione notturna, una consuetudine tipica di malintenzionati che nascondo con l'oscurità le proprie vergogne.

«La scelta della statua di Sant'Alfonso non è a caso, infatti il santo ha scritto più opere riguardanti L'islam - scrivono i militanti di FN - Forza Nuova resta l'unico partito ad opporsi all'invasione islamica che porta con sé valori incompatibili con la nostra tradizione. Inoltre è stato calcolato che tra 50 anni l'Europa sarà a maggioranza islamica, venendo meno così la base su cui è nata l'Europa: la cristianità».
 
Anche stavolta, però, l'azione notturna non ha sortito gli effetti sperati. Sdegno e disapprovazione sono le prime reazioni di chi stamattina ha trovato lo striscione al collo della statua del santo. 

Tanti altri, invece, si sono soffermati sull'anonimato dei militanti e sul paragone di queste azioni con quelle di ratti ed altri animali notturni.
Venerdì 15 Marzo 2019, 11:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP